Connect with us

Calcio Estero

Russian Premier League, Cska resta primo

Pubblicato

|

Resta invariata la classifica in vetta dopo la quattordicesima giornata della Russian Premier League. Sia il Cska Mosca che l’Anzhi hanno vinto le rispettive partite che le vedevano impegnate. La capolista capitolina ha vinto il derby contro la Lokomotiv battendo per 2-1 la squadra allenata da Slaven Bilic. A decidere il match la rete al 92′ di Wernbloom, che ha reso vano il pareggio di Eshchenko al 34′ che aveva fatto seguito all’iniziale vantaggio dei padroni di casa con Elm all’29’. Per l’armata guidata da Slutsky si tratta della nona vitttoria nelle ultime dieci giornate. La compagine del Daghestan ha invece respinto la risalita del Terek Grozny facendolo capitolare a distanza in classifica. I ragazzi di Guus Hiddink si sono imposti per 3-1 grazie alle marcature di Boussoufa, Traoré e Samba, che hanno vanificato il calcio di rigore di Georgiev. Il terzo posto resta nelle mani dello Zenit, impostosi sul Rostov per 2-1 grazie al gol decisivo di Shirokov arrivato al 94′ minuto. Holenda aveva pareggiato al 79′ per gli ospiti, dopo l’inizialesquillo di Bystrov al 52′. Lo Spartak dilaga a Samara cogliendo il secondo successo consecutivo. Gli uomini di Unay Emery ne hanno segnati cinque al Krylya Sovetov, caduto sotto i colpi di Jurado, Kombarov, Pareja, Dzyuba e Ananidze.

Al quarto posto, in coabitazione con i biancorossi, c’è il Kuban, che ha espugnato Perm battendo l’Amkar per 3-0. Al Zvezda hanno deciso le sorti dell’incontro le reti siglate tutte nella ripresa da Baldé, Ozbiliz e Pizzelli. Continua la riscossa del Rubin Kazan, corsaro a Saransk dove ha sconfitto il Mordovia per 3-1 grazie alla doppietta di Dyadyun tra il 10′ e il 75′ e alla ciliegina sulla torta di Rondon. Inutile il pari di Panchenko al 48′. Muta la graduatoria in basso. Dopo aver trascorso quasi tutto il torneo all’ultimo posto, con la vittoria sull’Alaniya, il Volga balza al quartultimo posto. Terzo risultato utile per gli ospiti, a segno con Sapogov e Maksimov. Dopo due vittorie consecutive torna a riassaporare l’amaro gusto della sconfitta la Dinamo, abbattuta dal Krasnodar con un secco 2-0. Wanderson al 37′ e Konaté al 92′ i marcatori.

CLASSIFICA: 33 Cska Mosca; 32 Anzhi; 30 Zenit; 25 Terek Grozny, Spartak Mosca e Kuban Krasnodar; 24 Rubin Kazan; 21 Lokomotiv Mosca; 19 Krasnodar; 18 Amkar Perm; 15 Dinamo Mosca; 13 Krylya Sovetov; 11 Volga, 10 Alaniya e Rostov; 8 Mordovia.

MARCATORIMovsisyan (Krasnodar), Danilo Neco (Alaniya) e Kerzakhov (Zenit); 8 Traoré (Anzhi); 7 Eto’o (Anzhi); 6 Natcho (Rubin Kazan), Kokorin (Dinamo), Honda (Cska), Sapogov (Volga) e Holenda (Rostov).

Alessio Tuveri – @aletuve

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending