Walter Molino

Serie A, la Fiorentina espugna Marassi: 0-1 al Genoa

Serie A, la Fiorentina espugna Marassi: 0-1 al Genoa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Pasqual, autore del match partita

GENOVA, 01 NOVEMBRE – Nel posticipo che chiude la Decima Giornata la Fiorentina si è imposta per 0-1 a Marassi contro il Genoa grazie ad una rete di Manuel Pasqual al 15° minuto. Prima vittoria in trasferta per gli uomini di Montella che confermano la 5° posizione in classifica con solamente un punto in meno alla Lazio. Passo indietro del Genoa, specie sul piano del gioco. Gli uomini di Delneri sono ancora fermi a 9 punti in quintultima posizione.

SOLO VIOLA – Sopresa nelle formazioni iniziali con il debutto di Delneri a Marassi che impiega il giovane Hallenius con Immobile unica punta. Nella Fiorentina rientrano Roncaglia e Pizarro dalla squalifica e vengono regolarmente impiegati; ancora fiducia a Mati Fernandez nonostaste il calcio di rigore sbagliato domenica. Nel primo quarto d’ora è la Fiorentina a fare la partita, e senza avere nessuna palla goal, alla prima al 14° si porta in vantaggio con Manuel Pasqual. Grandissimo lancio di 70 metri dalla difesa di Rodriguez per il capitano Viola che beffa Frey in uscita con un morbido pallonetto. Davvero ingenua la difesa genoana che si fa infilare in maniera decisamente troppo elementare. Al 20° Savic dà un brivido ad i suoi tifosi, con uno sciagurato retropassaggio serve Immobile in area di rigore ma l’ex Pescara controlla col braccio e viene ammonito. Grande giocata di Immobile alla mezz’ora, che riesce ad entrare in area dalla sinistra, ma il suo cross rasoterra sottomisura viene ribattuto dalla difesa Viola che sul capovolgimento di fronte impegna Frey con un bel tiro di Cuadrado. Lo stesso portiere rossoblu 4 minuti più tardi è decisivo sulla conclusione di Ljajic che sbaglia un goal clamoroso, su assist dell’ottimo Cuadrado, uno dei giocatori più mobili di questo primo tempo. La Fiorentina ha dominato la prima frazione di gara, ed è ancora Ljajic al 40° che a botta sicura colpisce però Granqvist che evita un goal certo.

GENOA TROPPO DOMO – Il Genoa torna in campo con Jorquera al posto del bocciatissimo Hallenius, la scelta di Delneri è stata evidentemente troppo azzardata. Nonostante anche il cambio modulo, il Genoa rischia ancora clamorosamente al 52°, quando Jovetic mette una palla in mezzo e Ljajic a colpo sicuro si fa parare da Frey: la palla si inarca e durante la parabola discendente viene ancora deviata provvidenzialmente dal portiere Francese in calcio d’angolo. Ancora cambi per Delneri che sostituisce un evanescente Merkel al 53° per Tozser. Il Genoa timidamente prova a prendere campo, ed è proprio il neoentrato Tozser ad impegnare leggermente per la prima volta Viviano con un tiro dalla distanza. Forze fresche per la Fiorentina che a 25 dalla fine inserisce El Hamdaoui ed Aquilani al posto di Fernandez e Ljajic. Non una partita spettacolare comunque, con la Fiorentina che ha amministrato la seconda fase del secondo tempo, a sprazzi quasi noioso. Solo negli ultimi minuti il Genoa è riuscito a schiacciare i viola, specie all’86° quando improvvisamente Immobile si gira in area di rigore ma calcia alto.

MALE IL GENOA – L’attacco genoano è stato per tutta la partita scialbo e sterile, permettendo a Viviano e compagni di dormire sonni più che tranquilli. Mai il Genoa è riuscito ad impensierire significativamente la squadra di Montella, è ciò è dovuto anche alla bravura dei difensori viola, su tutti Roncaglia, che non ha permesso agli attaccanti genoani nessuna trama di rilievo. La qualità della Fiorentina stupisce di volta in volta. Dal centrocampo in su i toscani sono davvero una squadra di grande tecnica con Pizarro e Borja Valero a dettare i tempi. Jovetic riesce poi a creare scompiglio e quest’oggi si è preferito schierare Ljajic ed El Hamdaoui al posto di Toni, scelta sicuramente azzeccata sia perché in questo modo si è concesso un po’ di riposo all’ex attaccante della Juve, sia perché c’era bisogno di attaccanti più mobili, e di giocare più palla a terra. 18 punti su 30 sono comunque un gran risultato per la Fiorentina. Delneri invece dovrà lavorare molto sul suo Genoa, anche se effettivamente davanti c’è poca qualità; le assenze pesano: su tutte Vargas e Borriello oltre a Marco Rossi. Senza il reintegro di questi tasselli fondamentali il compito di Delneri di rigenerare la squadra sarà pressoché impossibile.

GENOA 0 () FIORENTINA 1 (15° Pasqual)

Le Formazioni

GENOA (4-5-1): Frey; Sampirisi, Bovo, Granqvist, Moretti; Merkel, Kucka, Bertolacci, Antonelli, Hallenius; Immobile.
All.: Luigi Delneri

FIORENTINA (3-5-2): Viviano; Roncaglia, G. Rodriguez, Savic; Cuadrado, Fernandez, Pizarro, B.Valero, Pasqual; Ljajic, Jovetic.All.: Vincenzo Montella

Ammoniti: 11° Sampirisi (GEN), 13° Moretti (GEN), 20° Immobile (GEN), 55 Pizarro (FIO), 65° Kucka (GEN), 68° Bertolacci (GEN), 70° Cuadrado (FIO)
Espulsi: Nessuno
Arbitro: Luca Banti (Livorno)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *