Antonio Foccillo

Mercato Milan, via Robinho per iniziare la rivoluzione

Mercato Milan, via Robinho per iniziare la rivoluzione
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Con una rosa non ai livelli degli anni precedenti, la cessione del brasiliano aprirebbe una nuova stagione di investimenti. Già individuati i primi obbiettivi soprattutto per il reparto arretrato.

MILANO, 1 NOVEMBRE – Dopo il deludente avvio di stagione, il Milan a gennaio sarebbe pronto a dare il via ad una vera e propria rivoluzione tecnica. Oltre ai soliti nomi che vanno da Didac Vilà a Mesbah, passando per Flamini e Traorè, l’elemento che potrebbe fare più gola al mercato internazionale è sicuramente Robinho.

Ritorno in Brasile –  Il brasiliano, ancora non al meglio della forma, potrebbe essere l’ideale per il nuovo modulo varato di Allegri. Non solo nel 4-2-3-1, ma soprattutto nel tridente, dove come ala sinistra ha dimostrato più volte in passato di trovarsi a suo agio. Appunto, in passato. Qual è il futuro di Robinho in questo Milan ? Stando alle ultime indiscrezioni, l’ex Real Madrid e Manchester City sarebbe di nuovo nell’orbita del Santos, la società che lo ha lanciato giovanissimo nel grande calcio e che tanto a lungo ha inseguito il suo gioiello nella scorsa sessione di mercato. L’offerta dei bianconeri non è stata ritenuta però soddisfacente dalla dirigenza milanista, la quale oggi, come quest’estate, chiede non meno di 9 milioni per lasciar partire il suo attaccante.

Rivoluzione rossonera –  La cessione di Robinho darebbe il via alla rivoluzione vera e propria. Certamente la cifra ricavata non basterebbe, ma sarebbe comunque un buon inizio. Sul piede di partenza, oltre i sopracitati, si aggiungono anche Niang, che non ha convinto nessuno a Milanello e soprattutto Boateng, sul quale c’è sempre il Bayern Monaco . I maggiori investimenti andrebbero fatti nel pacchetto arretrato. I vari Mexès, Yepes, Bonera e Acerbi non sono da Milan, o quanto meno non da essere considerati i titolari. Nesta e T. Silva non sono certamente facili da sostituire, ma con uno sguardo attento al mercato si potrebbero trovare interessanti alternative, a partire dall’erede naturale del brasiliano, quel Dedè che potrebbe arrivare per poco meno di 10 milioni. Inarrivabili i vari Hummels e David Luiz, continuano i sondaggi per N’Koulu del Marsiglia e Yanga Mbiwa, in scadenza nella prossima stagione.

a cura di Antonio Foccillo

Share Button

One Response to Mercato Milan, via Robinho per iniziare la rivoluzione

  1. salvatore 2 novembre 2012 at 8:39

    mi pare che il "furbo" dr.Galliani perda colpi ,o molto probabilmente non voglia capire che le sue intuizioni in entrata siano gestite malissimo dal sig.Allegri che dopo averci privato dello scudetto lo scorso anno ci fa perdere anche la faccia nell'anno in corso ,se era per lui il faraone poteva andare via ,cosa aspettiamo a cacciarlo ????

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *