Antonio Fioretto

Serie B, Novara: esonerato Attilio Tesser

Serie B, Novara: esonerato Attilio Tesser
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L'allenatore è stato sollevato dal suo incarico. Lascia a testa alta, con l'onore e il merito di aver riportato i lombardi in Serie A

Attilio Tesser esonerato dal novaraNOVARA, 31 OTTOBRE – Anche le favole più belle hanno una conclusione, utile ad insegnare una morale. La favola splendida di Attilio Tesser e del Novara è terminata, purtroppo.

E’ di pochi minuti fa la notizia che la società del presidente Acciornero ha sollevato l’allenatore di Montebelluna dal suo incarico. Fatale probabilmente la sconfitta di ieri sera contro l’Ascoli, nonché la serie negativa che ha visto il Novara perdere 4 delle ultime 6 partite della serie cadetta. Una posizione di classifica tutt’altro che nobile, a discapito delle grandi aspettative di inizio stagione, ha contribuito all’esonero di un mister che comunque ha dimostrato tutto il suo valore, soprattutto dal punto di vista umano.

[smartads]

La speranza è che questa bella storia non sia finita male, ma ci sentiamo di escluderlo conoscendo l’umanità e la professionalità dei personaggi coinvolti. In fondo a volte nella vita capita anche che le strade si dividano, l’importante è che lo facciano naturalmente e che i rapporti restino buoni.

LEGAME Attilio Tesser preleva il Novara l’ 11 Giugno 2009, nell’allora chiamata Serie C. In sole due stagioni compie l’impresa di riportare in Serie A la squadra lombarda, che mancava nella massima serie da ben 55 anni. Il 20 Settembre 2011 arriva ,per l’allenatore classe 1958, la prima vittoria in Serie A (e che vittoria !) ai danni dell’Inter per 3-1.

Nel periodo che va dal 30 Gennaio 2012 al 27 Febbraio 2012 viene rimpiazzato da Emiliano Mondonico, per poi ritornare sulla panchina novarese con l’arduo compito di salvare il club. Non vi riesce, ma la sua conferma anche e nonostante la ri-discesa in B confermano quanto Tesser sia stato amato e rispettato dalla società. Peccato che ora Attilio debba lasciare Novara. Ma chissà, è tornato già una volta,magari…

Antonio Fioretto

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *