Connect with us

Football

Serie A, Il Napoli batte il Chievo di misura: 1-0 al San Paolo

Pubblicato

|

Marek Hamsik, stella del dream team di questa settimana

Marek Hamsik, match-winner stasera

NAPOLI, 28 OTTOBRE – Dopo le sconfitte rimediate a Torino contro la Juventus e a Dnipropetrovsk in Europa League il Napoli torna alla vittoria in casa contro il Chievo. Partita regolare degli azzurri che riscavalcano l’Inter in classifica portandosi a 22 punti, a -3 dalla Juventus capolista. E’ stato Hamsik nel secondo tempo a portare i 3 punti ai Partenopei. Prima sconfitta per Eugenio Corini da allenatore del Chievo,  Veneti ancora penultimi in classifica a 7 punti.

SOLO NAPOLI – Mazzarri deve fare a meno di Cavani, che non viene rischiato per un affaticamento muscolare, dentro Insigne. Subito il Napoli ha una clamorosa occasione con Inler, che dai 25 metri scaglia un grandissimo destro, che va a sbattere sul palo, poi colpisce la manona di Sorrentino, ma prima che possa varcare la linea di porta viene scaraventato via dalla retroguardia scaligera. Il Chievo comunque non riesce mai a rendersi pericoloso, ma sono solo gli Azzurri a creare grattacapi ai Veneti, specie al 24° quando Insigne mette un cross in mezzo che Maggio a porta vuota di testa manda incredibilmente alto. Due palle goal senz’altro nette per il Napoli nella prima mezz’ora. Man mano cresce Insigne, ma è ancora Inler dalla distanza ad impegnare Sorrentino al 32° con un tiro però centrale. Al 35° contropiede del Napoli, con Insigne a gestire il pallone, ma Dramè ferma tutto. Colossale occasione per il Napoli anche al 38°: Insigne illumina l’azione, mette in mezzo ma Hamsik sottomisura si fa deviare il tiro da Sorrentino, poi Pandev con una mezza acrobazia mette il pallone alto, con la porta ormai vuota. Nel primo tempo comunque si è visto solo il Napoli, Chievo troppo guardingo, nel complesso ordinato.

ARRIVA LA ZAMPATA – Il secondo tempo si apre ancora con un lampo di Insigne, ma il suo tiro raso terra è fermato da Sorrentino. La partita si sblocca al 13° minuto. Grande palla di Zuniga per Hamsik, che si allunga il pallone e il suo fendente perfora la porta del Chievo. Incolpevole Sorrentino, male qui la difesa clivense troppo immobile. Il Napoli continua a sciupare palle goal incredibili. Al 18° Insigne imbeccato da Behrami da fuori area calcia a giro, ma il pallone sorvola la porta avversaria. Gli azzurri non chiudono la gara. Il Chievo si fa vedere in avanti con l’ingresso di Papp al posto di Luciano e Pellissier al posto di Hetemaj, ma i tentativi sono sempre sporadici, con conclusioni da fuori area. La vera palla goal del Chievo arriva al 26° quando Thereau tira al volo di piatto in area di rigore, ed il pallone va di poco alto. Anche con l’ingresso di Moscardelli gli uomini di Corini ci credono, però arriva una brutta botta al 78° quando Vacek prende il secondo giallo e viene espulso dal Sig. Celi. Proteste del Chievo all’80°, quando Pellissier al centro dell’area di rigore viene atterrato, ma l’arbitro non ravvisa nessuna irregolarità. Nessuna occasione significative per il Chievo nel finale, ed il Napoli porta a casa i  3 punti.

NAPOLI 1 (58° Hamsik) CHIEVO 0

Le Formazioni

NAPOLI (3-5-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Gamberini; Maggio, Behrami, Inler, Hamsik, Zuniga; Pandev, Insigne.
All.: Walter Mazzarri

CHIEVO (4-3-3): Sorrentino; Frey, Dainelli, Andreolli, Dramé; L.Rigoni, M. Rigoni, Hetemaj; Luciano, Thereau, Vacek.All.: Eugenio Corini

Ammoniti: 13° Andreolli (CHI), 20° L. Rigoni (CHI), 67° Vacek, 90° Vargas (NAP)
Espulsi: 78° Vacek (CHI)
Arbitro: Domenico Celi (Bari)

A cura di Walter Molino

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending