Connect with us

Calcio Estero

Liga: il Barcellona non si spegne mai e supera il Rayo 5-0

Pubblicato

|

"El guaje" Villa ancora a segno

"El guaje" Villa ancora a segnoVALLECAS, 27 OTTOBRE – Prima partita in notturna del Rayo dopo i problemi di illuminazione che avevano costretto a rinviare la partita contro il Real un mese fa. La Liga per il Barcellona riparte da qui, a pochi kilometri da Madrid contro il Rayo Vallecano e, a detta di Vilanova, sarà la trasferta più complicata dall’inizio della stagione. Il tecnico catalano ha elogiato l’atteggiamento degli uomini di Jemez, che fanno del pressing la loro arma migliore e non lasciano ragionare gli avversari. Torna Xavi, omaggiato dal prestigiosissimo premio  “Principe de Asturias”, e il centrocampo titolare, dopo le difficoltà con il Celtic. La strana coppia Adriano-Song al centro della difesa e Villa dal primo minuto sono le novità rispetto a martedì sera, anche se di fatto durante il match sarà Busquets a fare da centrale accanto al brasiliano.

PRIMA PARTE – Partenza secondo copione, con i padroni di casa per niente intimiditi dall’ospite illustre, che non lasciano l’iniziativa al Barça e dimostrano di volersela giocare a viso aperto. Al minuto 8 la prima polemica per un fallo di Jordi Alba su Baptistao che cade in area. L’arbitro lascia correre, ma il fallo sembra esserci anche se fuori area. Il Barcellona non riesce ad orchestrare la manovra e in questo avvio deve accontentarsi di ripartire in contropiede. Al 19′ prima accellerazione di Messi ma la sua conclusione è alta. Non passa un minuto e il Barça segna: pressione di Fabregas che ruba palla e serve in profondità Villa che di prima intenzione batte Ruben con un rasoterra preciso. Il Rayo paga carissimo un disimpegno azzardato al limite dell’area. I padroni di casa non sembrano però accusare il colpo e ripartono come se niente fosse, ma al 29′ Fabregas ha sui piedi il 2-0. Grande parata di Ruben e difesa che si rifugia in corner. Pochi minuti dopo è Messi a provare su punizione ma l’argentino alza troppo la mira. Al 43′ buona occasione per il Rayo con Delibasic che difende bene il pallone ma la sua conclusione è debole e centrale. Bel primo tempo, con il Rayo Vallecano che dimostra grande personalità ed un Barça che non riesce ad imporsi nel gioco ma chiude in vantaggio grazie alle sue grandi individualità.

RIPRESA – 149 minuti (coppe comprese) senza goal per Lionel Messi sono un’eternità e l’argentino fa passare meno di tre minuti per il 2-0 e per segnare la sua rete n.300 con i blaugrana in partite ufficiali. Buona discesa di Montoya sulla destra, cross arretrato per Messi che può controllare liberamente e piazzare il suo sinistro preciso. Il Rayo ha provato a fare la partita senza timore ma la qualità degli uomini di Vilanova sta facendo la differenza. Ora per i padroni di casa si fa dura ma Jemez decide di ridisegnare l’assetto dei suoi e manda in campo un’altra punta. Lass prova a dare la scossa e alla prima palla giocabile ci prova, ma la sua conclusione termina al lato. Al 60′ Valdes sugli scudi con una buona parata a terra per dire di no a Javi Fuego che ci prova dal limite. Messi al 64′ potrebbe raddoppiare ma prova uno strano pallonetto che finisce fuori. Sempre l’argentino al 70′ con una punizione a giro fa fare bella figura a Ruben che vola alla sua destra in presa plastica. Al 78′ grande discesa di Jordi Alba, ancora un cross arretrato e questa volta tocca a Xavi battere Ruben. Ormai la partita è chiusa ma il Barça non si ferma mai e un minuto dopo su cross di Pedro è Fabregas a fissare il risultato sul 4-0. Passivo troppo pesante per un Rayo che non ha demeritato ed è stato all’altezza fino al goal di Xavi. C’è ancora il tempo per vedere Messi filare via sul filo del fuorigioco, saltare il portiere e firmare la sua doppietta personale per il 5-0.

UOMO PARTITA SportCafe24 – Cesc Fabregas, versatilità allo stato puro. Pressa, contiene, imposta ed è suo l’assist per David Villa in occasione della prima rete e per Messi nell’ultima. L’ex-Gunners sempre più protagonista dell’idea di calcio di Tito Vilanova, ripaga con una grande prestazione ed un goal la considerazione incondizionata del tecnico per lui.

Il Barcellona mantiene la vetta e aspetta di conoscere i risultati delle due squadre di Madrid. Atletico e Real sono chiamate a rispondere all’ennesima prova di forza dei catalani che sommano 25 punti in 9 partite.

RAYO VALLECANO 0

FC BARCELONA  5 (20′ Villa, 47′ e 88′ Messi, 78′ Xavi, 79′ Fabregas)

Le Formazioni

RAYO VALLECANO (4-1-4-1): Ruben, Tito, Amat, Rodri, Casado (dal 66′ Billie); Fuego, Piti (dal 57′ Lass), Baptistao (dal 73′ Vasquez), Dominguez, Carlos; Delibasic. All.: Jemez

FC BARCELONA (4-3-3): Valdes, Montoya, Song, Adriano, Jordi Alba (dall’80’ Bartra); Busquets, Xavi (dall’83’ Do Santos), Fabregas; Pedro, Messi, Villa (dal 62′ Sanchez). All.: Vilanova

Ammoniti: Jordi Alba (B), Delibasic, Rodri, Carlos, Amat (R)
Espulsi:
Arbitro: Perez Lasa

 

Andrea Croce

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending