Connect with us

Football

Calcioscommesse, deferiti Cannavaro e Grava. Napoli a rischio penalizzazione

Pubblicato

|

ROMA, 26 OTTOBRE – Si attendeva solo la conferma, ma ora è ufficiale : la Procura Federale ha deferito alla Disciplinare i giocatori Matteo Gianello e Silvio Giusti per illecito sportivo; Paolo Cannavaro e Gianluca Grava per omessa denuncia e la società Napoli per responsabilità oggettiva per entrambi i reati.

I FATTI – Le vicende a cui si rivolgono le accuse sopra citate si riferiscono a Sampdoria-Napoli del 16/05/2010. Il match sarebbe finito sotto inchiesta a causa delle dichiarazioni di Matteo Gianello, ex secondo portiere del Napoli, il quale avrebbe ammesso il tentativo di combina.

Gianello era il braccio, colui che avrebbe dovuto convincere i suoi compagni, Giusti il finanziatore, cioè colui che avrebbe fornito la liquidità a Cannavaro e Grava nel caso avessero accettato di alterare il risultato di quella partita. Come è stato appurato, il capitano del Napoli e il suo compagno si sarebbero opposti fermamente al tentativo di illecito, non denunciando però il fatto . Ecco che quindi il deferimento è scattato automaticamente, non solo per i giocatori, ma anche per la società, per responsabilità oggettiva.

COSA RISCHIANO GLI IMPUTATI –  I due giocatori del Napoli avrebbero smentito qualunque avvicinamento da parte di Gianello. Il rischio per i giocatori è di una squalifica, mentre il Napoli potrebbe vedersi sottrarre dei punti dalla classifica attuale.

a cura di Antonio Foccillo

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending