Connect with us

Juventus

Calciomercato Juventus: pazza idea, scambio Destro-Quagliarella

Pubblicato

|

TORINO, 25 OTTOBRE – L’inizio di stagione ha già emesso i suoi primi verdetti, ed uno in particolare è sorprendente: l’uomo mercato che ha tenuto banco per un’intera estate, Mattia Destro, è a quota zero gol stagionali.

Chi ha scalato le gerarchie è invece Fabio Quagliarella, da 5° attaccante della rosa di Conte, ad eroe in Europa prima e in campionato poi, contro il Chievo. le ultime dichiarazioni del napoletano rilasciate a Chi, sembreano però gettare nuove ombre sul suo futuro, e da qui nasce la folle suggestione.

SCAMBIO MATTO: COSA CAMBIEREBBE A PARTI INVERTITE – Si realizzasse, staremmo comunque parlando di uno scambio di prestiti. Non oltre. Utile a rilanciare entrambi i giocatori, soprattutto l’ex Siena: sarebbe quella punta completa che manca alla Juventus nel reparto avanzato, e cambiando aria potrebbe ritrovare lo smalto perduto. Restare alla Roma, ad oggi, equivale a fare la riserva di Osvaldo, capocannoniere stagionale, di Totti capitano inamovibile di un Lamela finalmente esploso e molto più adatto nel ruolo di esterno offensivo.

Quagliarella, favola Chelsea a parte, sembra essere tornato ai “fasti” di un tempo: non segna da un mese e Giovinco pare nettamente in avanti nelle gerarchie quale spalla di Vucinic. Il ritorno graduale di Bendtner lo chiuderebbe definitivamente. Ha recentemente espresso il suo gradimento per Zeman, visto come Re Mida per gli attaccanti di mezza Italia, anche se il caso-Destro stride con ciò. Sarebbe una buona opportunità per lui, molto più duttile tatticamente di Destro, e capace di adattarsi come esterno. Ha già ricoperto il ruolo in passato e i nuovi stimoli potrebbero essere ottimo un incentivo per rinfrescare la memoria.

Ad oggi le probabilità di questo scambio sembrano nulle, ma le situazioni dei due attaccanti difficilmente muterano fino a gennaio, soprattutto dovesse continuare la buona forma dei colleghi di reparto. Molto dipenderà da cosa avrà intenzione di fare sul mercato la Juventus a gennaio, se anticipare qualche arrivo illustre di giugno a parametro zero ma soprattutto quale sarà il suo destino in Europa.

Orazio Rotunno

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending