Connect with us

Football

Calciomercato Milan: Allegri attento, c’è Frankie Rijkaard

Pubblicato

|

MILANO, 25 OTTOBRE – L’ennesima sconfitta in casa rossonera non può che lasciare l’amaro in bocca a tutto l’ambiente. I tifosi rossoneri non vedevano un inizio cosi brutto da 30 anni, e questo non fa piacere a loro e non fa piacere a Galliani, ancor meno al presidente Berlusconi.

Nel dopo partita Allegri ha risposto cosi a chi gli chiedeva se avesse intenzione di lasciare: “Ho parlato con Berlusconi. Io penso al Genoa e speriamo che cambi la musica anche a livello di fortuna. Lasciare? No, non fa parte del mio carattere. Questo è un girone molto equilibrato e in campionato la squadra si riprenderà. Dopo le prestazioni che abbiamo fatto non posso che essere fiducioso”. E continua dicendo: “Cercherò di dare serenità ai ragazzi mostrando le cose buone fatte stasera. perché sabato abbiamo una partita fondamentale per il campionato, contro il Genoa dobbiamo tornare alla vittoria. In che modo? Dobbiamo fare le cose semplici, cercare il risultato anche attraverso brutte prestazioni. In questo momento quello che conta è il risultato. Purtroppo abbiamo avuto una disattenzione in occasione del loro gol. Io cerco di dare serenità al gruppo, però abbiamo buttato via troppi palloni nella ripresa. Ci manca un po’ di lucidità negli ultimi 30 metri, dove facciamo molti errori di misura”.

Passa poi a commentare la gara e lo fa ai microfoni si SkySport: “Stasera abbiamo pagato una disattenzione e siamo stati puniti. Nella ripresa abbiamo buttato via troppi palloni, dobbiamo essere lucidi negli ultimi trenta metri. Abbiamo sbagliato troppi passaggi, loro sono una buona squadra e si è visto. La difesa a tre? Ci avevo già pensato ma avevo lasciato stare in passato. In questi giorni ci siamo tornati, credevo che con tre difensori potevamo avere buona una gestione palla e superare il loro pressing offensivo. L’abbiamo fatto bene nel primo tempo, nel secondo meno ma continueremo nell’esperimento: per le caratteristiche dei nostri giocatori ci permette di arrivare più facilmente sul fondo”.

Dunque la situazione è quella che è, difficile. Galliani lo sa, ed oltre alle consuete dichiarazioni di facciata sul futuro di Allegri “Non lo cambio, non lo cambio” questa mattina avrà sul suo tavolo quattro opzioni: quella più semplice è la conferma di Allegri, quella più probabile è l’esonero del tecnico livornese con Tassotti traghettatore fino a giugno. Ci sono altre due opzioni: l’arrivo di Frank Rijkaard, oppure quella dell’ex interista Rafa Benitez, quest’ultima molto meno probabile rispetto alle altre.

Di sicuro c’è bisogno di una svolta: vedremo se ci riuscirà il tecnico livornese oppure ci sarà bisogno dell’intervento della società, ed in questo caso ci sarà sicuramente un avvicendamento.

Massimiliano di Cesare

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending