Connect with us

Champions League

Champions League, Ajax-Manchester City 3-1: Eriksen stende Mancini

Pubblicato

|

Eriksen, grandissimo talento danese dell’Ajax autore di una partita superlativa

AMSTERDAM, 24 OTTOBRE – Nella splendida cornice dell’Amsterdam Arena va in scena un match che obbliga le due squadre a vincere. Il City per non perdere contatto dalla zona qualificazione (il Borussia secondo è a 4 punti mentre gli uomini di Mancini a 1) e l’Ajax per lasciare quota zero e sperare ancora nel ripescaggio in Europa League.
Balotelli e Tevez partono dalla panchina, è Dzeko ad affiancare Aguero.

PRIMA FRAZIONE – L’Ajax parte benissimo e impone il proprio gioco. Belle azioni della squadra olandese che con Eriksen sfiora il gol al 10′ con un gran tiro di destro. Al 20′ il talento danese prova a rifarsi e, dopo un grandissimo movimento di corpo, calcia a lato di nuovo di poco. Ma il calcio riserva sempre delle sorprese e praticamente alla prima azione il City si porta in vantaggio. Milner tocca per Nasri che con un bel destro angolato batte Vermeer. Al 22′ Ajax 0 Manchester City 1.
L’Ajax propositivo dei primi 20 minuti sembra un po’ sfaldarsi e inizia ad accusare la potenza offensiva del City. Nasri impensierisce la difesa al 28′ scambiando con il Kun Aguero ma Moisander spazza via senza troppi fronzoli. Un minuto più tardi Vermeer si supera e nega la gioia del gol a Richards dopo un tacco di Dzeko. Poi l’Ajax pare risvegliarsi e ricomincia a macinare gioco anche se il City spaventa con una bella triangolazione tra Dzeko e Milner. Prima Schone tira in bocca ad Hart, poi Eriksen perde l’attimo indeciso se tirare o passare e sciupa una buona chance. Al 45′ arriva però il gran gol di De Jong che di prima dal limite infila Hart immobile. 1 a 1 al riposo.

SECONDA FRAZIONE – Il secondo tempo riparte senza cambi alle formazioni e dal punteggio di 1-1 maturato nel finale di primo tempo. Al 3′ Aguero cerca Dzeko anticipato dalla difesa. Poi è di nuovo l’Ajax a rendersi pericoloso. Sana si libera bene ma calcia malissimo. All’11’ da calcio d’angolo Eriksen serve Moisander che di testa firma il gol della rimonta. 2 a 1 Ajax e Amsterdam Arena che diventa una bolgia. Dopo due azioni targate City che si sveglia a seguito dell’entrata in campo di Kolarov è di nuovo Ajax: contropiede letale con Eriksen che aiutato dalla deviazione di Clichy dal limite fa 3 a 1. Mancini allora inserisce Tevez prima e Balotelli poi per scuotere la squadra e cercare di recuperare un punteggio che ha dell’incredibile. Ci prova Dzeko a ripetizione ma Vermeer è bravo. Aguero poco fuori area calcia alto. Il City preme ma dopo 4 minuti di recupero finisce così. L’Ajax batte i campioni d’Inghilterra per 3 a 1 superandoli in classifica e spedendoli all’ultimo posto nel Girone D.

MARCATORI: 22′ Nasri (M), 45′ De Jong (A), 11′ st Moisander (A), 23′ st Eriksen (A)

UOMO PARTITA SportCafé24: Eriksen, che come detto in precedenza è stato autore di una prova davvero eccezionale. Corre per due (anche per tre), si prende per mano la squadra nelle ripartenze e ne guida praticamente ogni azione. Un gol, sebbene in società con Clichy, un assist per Moisander e altre due nitide palle gol a lato di pochissimo. Da grande squadra. Talento.

LE FORMAZIONI:

Ajax (4-3-3): Vermeer; Van Rhijn; Alderweireld; Moisander; Blind; Schone (44’st Boerrigter); Poulsen; Eriksen; Sana (29’st Enoh); De Jong; Babel  Allenatore: De Boer

Manchester City (4-2-3-1): Hart; Richards; Kompany; Lescott (16’st Lescott); Clichy; Barry (27’st Tevez); Tourè; Milner (32’st Balotelli); Nasri; Aguero; Dzeko  Allenatore: Mancini

AMMONITI: Kolarov (M), Tourè (M), Blind (A)
ESPULSI: nessuno

Arbitro: Moen (Haglund, Andas)

Simone Calucci

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending