Connect with us

Football

Copertina SportCafe24: Padova in alto grazie a Diego Farias

Pubblicato

|

PADOVA, 24 OTTOBRE – Una delle squadre più in forma del campionato cadetto è senza dubbio il Padova che è giunto alla terza vittoria consecutiva, la quinta nelle ultime 6 gare. Uno dei principali protagonisti del buon momento del sodalizio veneto è senza dubbio Diego Farias che Sabato ha deciso la gara di Vercelli con una spettacolare doppietta e a cui è dedicata la copertina settimanale del campionato di serie B.

LA CARRIERA – Farias nasce nel 1990 a Sorocaba in Brasile e giunge giovanissimo in Italia per entrare a far parte del settore giovanile del Chievo Verona. Nell’estate del 2009 la sua società di appartenenza decide di fargli maturare esperienza in un campionato più competitivo e quindi la punta sudamericana si trasferisce nell’altra squadra della stessa città, l’Hellas Verona, nel campionato di Prima Divisione. Nella terza serie professionistica colleziona 26 presenze e 3 reti che gli valgono il ritorno alla casa madre al termine della stagione. Resta 6 mesi al Chievo, senza tuttavia mai scendere in campo nella massima serie, e nel Gennaio del 2011 va a Foggia con il chiaro intento di trovare più spazio per potersi esprimere con maggiore continuità. In Puglia disputa 15 partite nelle quali realizza 3 centri e si mette in evidenza tanto da suscitare l’interesse della Nocerina, neopromossa in serie B, che lo acquista in prestito prima dell’inizio della stagione 2011/2012. Nella compagine rossonera disputa un ottimo campionato giocando come titolare e andando a bersaglio 5 volte in 40 apparizioni sul terreno di gioco. I molossi retrocedono in Prima Divisione ma esercitano comunque il diritto di riscatto per il cartellino di Farias a cui fa però seguito il contro riscatto del Chievo che lo riporta in gialloblu. Tuttavia i vertici clivensi non ritengono il giocatore ancora pronto per la serie A e nell’estate di quest’anno girano il giocatore al Padova ancora una volta in prestito. In Veneto Farias agisce come punta esterna di supporto ad un attaccante centrale più potente e può quindi mostrare tutte le sue qualità che gli consentono di essere spesso decisivo per i risultati positivi della compagine biancoscudata. Finora l’attaccante brasiliano in 9 presenze ha segnato 4 reti, due delle quali hanno deciso la sfida di Sabato scorso a Vercelli che la sua squadra si è aggiudicata per 2-1. Un tiro a girare nell’angolo più lontano dopo una brillante iniziativa personale e una conclusione precisa e potente su invito di Cuffa hanno mandato in visibilio i tifosi patavini presenti al “Piola” che adesso si aspettano ulteriori prodezze dal giovane talento per continuare a sognare il ritorno nella massima serie.

LE CARATTERISTICHE TECNICHE E LE PROSPETTIVE FUTURE – Farias come detto è una seconda punta che può anche agire come esterno d’attacco in una prima linea a 3. Non è propriamente un goleador ma un attaccante rapidissimo e dotato di grande tecnica che può inventarsi la giocata improvvisa in qualsiasi momento dell’incontro. E’ anche molto abile nel dribbling e nello sfornare assit per i compagni e per le sue movenze ricorda Robinho a cui si ispira e da cui ha ereditato il numero di maglia. Le prestazioni del funanbolo sudamericano hanno attirato l’attenzione di numerose società della massima serie ma il futuro per il momento si chiama Chievo Verona, sodalizio a cui Farias è legato da un contratto di 4 anni firmato la scorsa estate.  E’ molto probabile quindi che l’attaccante brasiliano al termine di questa stagione faccia ritorno alla società del presidente Campedelli ma il suo futuro potrà con ogni probabilità essere legato ad un grande club soprattutto se continuerà ad offrire prove decisamente convincenti come quelle sfoderate in questo avvio di stagione.

a cura di Mauro Leone

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending