Connect with us

Focus

Fifa: mai più gol fantasma

Pubblicato

|

MILANO, 23 OTTOBRE – La Fifa ha definitivamente comunicato di aver autorizzato l’installazione di impianti per prevenire i cosiddetti “gol fantasma”. Oggi è arrivata la firma ufficiale con le due società produttrici scelte, la danese GoalRef e l’inglese Hawk-Eye che hanno quindi il via libera per cominciare a installare i loro sofisticati e tecnologici prodotti.

COME FUNZIONANO – I due brevetti hanno metodi diversi. GoalRef, che prende spunto dai sistemi utilizzati nella pallamano, sport diffusissimo e importantissimo nei paesi del Nord Europa, si basa sull’utilizzo di 10 antenne volte a creare una sorta di campo magnetico nelle porte e tre chip nel pallone.
Hawk-Eye, proveniente dal tennis e dal cricket, farà uso di 14 telecamere (7 per porta) in grado di ricostruire la perfetta localizzazione della sfera. Entrambi i sistemi manderanno un segnale all’orologio dell’arbitro in caso di gol da convalidare.
In ogni stadio dove verrà deciso di adottare la tecnologia (il costo per l’impianto andrà dai 120 ai 200mila euro) dovranno prima essere svolti dei test per il corretto funzionamento e un’ispezione finale da parte di un istituto esterno e indipendente. Dopodiché, benvenuta tecnologia.

QUANDO LI VEDREMO? – La “prima volta” dovrebbe coincidere con il Mondiale per Club in Giappone a dicembre. Verranno utilizzati entrambi i sistemi per verificarne affidabilità e funzionalità in vista dei Mondiali in Brasile e della Confederation Cup.
Le GLT (questo il nome tecnico, acronimo di Goal Line Technologies) inizieranno poi a essere introdotte nei campionati nazionali.

L’ETERNA LOTTA, UOMO CONTRO MACCHINA – Neanche fosse un libro di Asimov, si sa che l’introduzione di questi sistemi creerà non poche polemiche e dibattiti. E’ giusto affidarsi così tanto alla tecnologia?
Per Blatter, Mr Fifa in persona, . Non ha mai nascosto la sua disapprovazione verso l’idea dei giudici di porta che, in effetti, non sembrano essere molto utili da quanto si è visto finora. Scettico e non poco il presidente della Uefa Platini che ha invece caldamente appoggiato l’introduzione dei due arbitri aggiuntivi.

L’immediatezza del segnale all’arbitro garantirà di non spezzare il ritmo della partita per riguardare i filmati, e soprattutto di non ricacciare in gola l’urlo di gioia ai tifosi. Vedremo quando l’Italia abbraccerà questa nuova tecnologia, ma meglio tardi che mai.

Simone Calucci

 

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending