Connect with us

Football

Serie B: il punto della 10a giornata

Pubblicato

|

ROMA, 22 OTTOBRE – La 10° giornata del campionato cadetto è stata sicuramente caratterizzata dalla prima sconfitta stagionale della capolista Sassuolo, che cade in casa del Cittadella, che va a 13 punti, per una rete a zero realizzata da Di Carmine. Nonostante gli sforzi profusi, gli uomini di Eusebio Di Francesco non riescono a pareggiare. Ciò non ha messo in pericolo il primo posto in classifica a quota 25, nonostante la vittoria dell’Hellas Verona a Livorno, grazie alle reti di Cacia e Martinho negli ultimi 20 minuti di gara, accorciano cosi il distacco e portandosi a quota 21 mentre il Livorno resta fermo a 19. Vittoria questa, macchiata dagli ignobili cori dei tifosi scaligeri contro Piermario Morosini, giocatore scomparso pochi mesi fa, dalla quale la società si è dissociata. Come dire: la mamma degli imbecilli è sempre incinta. Peccato.

A seguire il Padova espugna Vercelli, macchiando cosi il ritorno al “Silvio Piola” della Pro, grazie ad una doppietta dell’ex Foggia Diego Farias. A nulla è valso il gol di Casoli per la Pro Vercelli. I patavini si portano a tre lunghezze dal Livorno, quota 16, mentre la Pro Vercelli resta invischiata in zona salvezza con 7 punti. Pareggio a reti inviolate tra Varese e Spezia e Ternana – Vicenza: le ultime tre si ritrovano tutte a 15 punti mentre il Varese è un gradino più sotto a quota 14. Le tre, Spezia, Ternana e Vicenza, vengono raggiunge dalla Juve Stabia, vittoriosa in quel di Ascoli con un rocambolesco 2-4, con due rigori a favore (di cui uno ripetuto due volte) e tante polemiche da parte degli ascolani che restano fermi a 12 punti in classifica.

A quota 14, insieme al Varese, c’è anche il Modena di Marcolin, che non riesce ad andare oltre lo 0-0 casalingo con il Grosseto, che sale a 2 punti in classifica ma non cambia l’ultima posizione. Altro pareggio, ma con gol, è quello che ha visto protagoniste Cesena e Reggina: i padroni di casa vanno in vantaggio con Comotto dopo 12’ minuti, per poi essere raggiunti, a due minuti dalla fine, dalla rete del giovane Comi. Ora classifica dice 9 punti per il Cesena e 6 punti per la Reggina. Un punto sotto il Cesena c’è il Lanciano che non festeggia nel migliore dei modi il ritorno al “Guido Biondi”, perdendo 3 a 0 con l’Empoli, che sale a 6 punti insieme alla Reggina. Gran gol di Saponara per i toscani.

Nell’anticipo di venerdì all’”Ezio Scida” di Crotone, la squadra di casa vince 2-1 con il Novara: i piemontesi vanno in vantaggio con Pesce ma vengono rimontati, e superati dalla doppietta di Gabionetta. Infine, nel Monday Night Bari e Brescia pareggiano 1-1: le rondinelle vanno in vantaggio con Daprelà dopo 15 minuti, i galletti pareggiano con Galeano al 44’ e non sfruttano nella ripresa altre occasioni per mettere in cassa forte i 3 punti. Dunque, il Brescia sale a 13 mentre il Bari va a quota 11.

Massimiliano di Cesare

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending