Connect with us

Liga

Liga, brutta sorpresa nell’uovo di Pasqua di Mourinho

Pubblicato

|

Il Mago di Setubal

MADRID, 08 APRILE 2012 – Nel week-end pasquale Barça e Real proseguono la loro battaglia a distanza, in attesa dello scontro al Camp Nou il prossimo 22 Aprile. La settimana in cui 5 squadre spagnole accedono alle semifinali delle due competizioni continentali, la Liga entra nello sprint finale. Vacanze pasquali rimandate per tutti perchè, come in Italia, ci sarà il turno infrasettimanale. 

Inizia il Barça che ieri sera batte il record di goal segnati in una stagione, salendo a quota 161, grazie ai 4 segnati a Zaragoza. Il risultato finale di 1-4 con reti di Puyol, Pedro e la solita doppietta di Messi, penalizza oltremodo i padroni di casa. Infatti il Zaragoza spaventa il Barça passando in vantaggio al 30′ con Aranda, che poco prima si era visto parare un rigore da Victor Valdes. Il Barça però non conosce paura e, con due fiammate nel giro di 3 minuti, ribalta il risultato. Prima capitan Puyol e poi Messi firmano le due reti che chiudono la prima parte. Il risultato rimane incerto anche nel secondo tempo fino a 5 dal termine quando Messi trasforma il rigore della sicurezza e Pedro (in recupero) registra il suo nome sul tabellino dei marcatori.

Missione compiuta per gli uomini di Guardiola, che da perfetti inseguitori, e giocando prima del Real capolista, hanno il dovere di mettere pressione ai rivali. Operazione riuscita e vetta a soli 3 punti.

Il Real, nel posticipo domenicale, ospita il Valencia fresco semifinalista di Europa League, ma che potrebbe accusare le fatiche per aver giocato giovedì. Invece la partita è bellissima perchè il ritmo è alto e il contropiede del Valencia è di quelli che fanno male. Che non sia una serata facile per gli uomini di Mourinho si capisce subito: al 7′ un gran tiro di Ronaldo si stampa sul palo. Il Valencia però è molto vivo e quando esce dalla sua metà campo è sempre pericoloso. Un palo di Ricardo Costa e due parate di Casillas salvano il risultato. Nella seconda parte il copione non cambia, anche in fatto di pali. Questa volta è il Valencia a colpire per primo con un tiro da lontanissimo di Tino Costa, poi ci pensa ancora Ronaldo a pareggiare il conto dei legni. La partita da questo momento diventa spettacolare, le squadre sono lunghe, e ogni ripartenza è un’occasione da goal. Assoluti protagonisti, e migliori in campo, i due portieri che salvano ripetutamente le loro porte. Guaita e Casillas non sbagliano un intervento e finisce incredibilmente 0-0. Il Valencia non subiva goal al Bernabeu dal 1997 e oggi riapre sempre di più la Liga. Ora il vantaggio è ridotto a 4 punti e mercoledì, per il Real ci sarà il derby con l’Atletico.

La Liga è ormai riaperta e il Barcelona comincia a spaventare veramente tifosi (e giocatori) del Real Madrid.

Andrea Pratello

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending