Connect with us

Football

Calciopoli: Bergamo, Pairetto & Co. condannati a versare 4 milioni alla Figc

Pubblicato

|

Pierluigi Pairetto e Paolo Bergamo, i due ex designatori arbitrali dell’era Calciopoli

ROMA, 17 OTTOBRE – La Corte dei Conti del Lazio ha condannato alcuni tra vertici Aia e arbitri ai tempi dello scandalo Calciopoli a risarcire la Figc per danni arrecati all’immagine della Federazione, per un totale che si aggira intorno ai 4 milioni di euro.

Bergamo e Pairetto sono stati sanzionati rispettivamente per 1 milione il primo e per 800 mila il secondo. I due designatori erano le figure più coinvolte all’interno dell’Associazione Italiana Arbitri.

L’ex vicepresidente della Federcalcio Innocenzo Mazzini dovrà pagare 700 mila euro, 200 mila in più degli arbitri Massimo De Santis e Tullio Lanese. Tutti i condannati, già giudicati colpevoli dalla giustizia ordinaria nel 2011 per i fatti tristemente noti venuti alla luce nell’estate del 2006, potranno ricorrere in appello alle Corti riunite. Gli strascichi di Calciopoli si sentono ancora, e non sembra finita qua.

Simone Calucci

 

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending