Connect with us

Formula 1

F1: In Corea è dominio Vettel, Alonso 3°. L’analisi della gara

Pubblicato

|

Alonso applaude sul podio ma non pare molto contento – Reuters

YEONGAM, 14 OTTOBRE – La gara della svolta, forse: Sebastian Vettel vince il GP della Corea e balza in testa alla classifica piloti, scavalcando Fernando Alonso, oggi 3° al traguardo. Tra di loro Mark Webber, partito dalla pole e arrivato secondo. Ottimo quarto posto per Felipe Massa che pare aver ritrovato lo smalto dei tempi migliori. Nella top 10 anche Raikkonen, Hulkenberg, Grosjean, Vergne, Ricciardo e Lewis Hamilton, alle prese con moltissimi problemi alle gomme. Per Vettel riuscita l’impresa di recuperare 48 punti nelle ultime 5 gare, complici anche i due ritiri di Alonso per incidenti e non per problemi tecnici (come successo a Vettel a Valencia e Monza).

LA GARA – Partenza sprint per i due contendenti al titolo: Vettel supera subito Webber mentre Alonso si disfa di Hamilton e si getta all’inseguimento (non riuscito) delle due Red Bull. Nel gruppo Button, Rosberg e Kobayashi rimangono coinvolti in dei contatti: l’inglese ed il tedesco sono costretti al ritiro, mentre Kobayashi arretra in fondo al gruppo per un drive through. Il valzer delle soste inizia  al giro 14: il primo ad entrare è Hamilton, come detto alle prese con problemi alle gomme, seguito a ruota da Grosjean ed Hulkenberg. Poi Massa, Webber, Alonso e Vettel. Al giro 20 il ritiro di Kobayashi. Al giro 22 Massa riesce a passare Hamilton sul dritto e comincia la sua rincorsa su Alonso. In questa fase di gara la Ferrari è decisamente superiore alla Red Bull che però ha già accumulato un vantaggio rassicurante. Nel frattempo anche Raikkonen passa Hamilton, sempre più in crisi. Il primo a fare la seconda sosta è proprio Hamilton al giro 27, poi qualche giro dopo tutti gli altri. Posizioni delineate fino a fine gara. Non cambia più nulla: sul podio vanno Vettel, Webber e Alonso.

CLASSIFICHE – Con questo successo Vettel balza in testa alla classifica piloti: 215 punti per lui, 209 per Alonso, 167 per Raikkonen, 153 per Hamilton e 152 per Webber. Nel costruttori la Red Bull aumenta il vantaggio: 367 punti per le “lattine”, la Ferrari passa in seconda posizione con 290 punti, davanti a McLaren con 284 e Lotus con 255. Prossima gara tra due settimane a Buddha, India.

Leo Mastromauro
Twitter: @leo_mastromauro

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending