Connect with us

Calcio Estero

Mourinho si coccola Ronaldo: un crimine non dargli il Pallone d’oro

Pubblicato

|

Cristiano Ronaldo ancora decisivo in Real Madrid-Copenhagen

Cristiano Ronaldo

MADRID, 12 OTTOBRE – Forse mai come quest’anno l’assegnazione del pallone d’oro 2012 è incerta. A detta di molti addetti ai lavori infatti questa volta la vittoria di Leo Messi non è poi  così scontata, anche se resta il maggior favorito. Subito dietro lottano per un sogno il suo compagno Iniesta e l’acerrimo rivale Cristiano Ronaldo. Proprio il fuoriclasse del Real Madrid ha avuto uno sponsor d’eccezione, il suo connazionale nonchè allenatore Mourinho, uno che non le manda certo a dire.

Il tecnico di Setubal è intervenuto con delle forti dichiarazioni da campagna elettorale sul giornale portoghese “A bola”: “Sarebbe un crimine, se Cristiano Ronaldo non vincesse il premio”.  E ancora: “Se Cristiano non vince il premio quest’anno è solo perché non va a genio alla gente. Vende male la sua immagine”. Un po’ troppo antipatico dunque per piacere a tutti, un difetto non da poco in un mondo in cui l’immagine che si dà conta parecchio.

Il paragone scontato è ancora con Messi, la pulce argentina che incanta con le sue giocate spettacolari e non ha certo l’aria da sbruffone, ma per Mou la vita di Ronaldo, nonostante tutto, non è solo rose e fiori: “Essere Cristiano Ronaldo è molto più difficile che essere Messi. Il mio attaccante non è mai stato tutelato fisicamente, non è mai protetto da niente o da nessuno”. Proprio per questo per lo Special One il suo pupillo è da pallone d’oro.

Antonio Scali

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending