Connect with us

Prima Pagina

Il Pallone d’oro parla italiano

Pubblicato

|

Messi con il titolo: quasi un’abitudine

MILANO, 11 OTTOBRE – Va bene che la strada da qua alla premiazione del 7 gennaio è molto lunga, va bene che dei 12 italiani nominati per il Pallone d’oro di France Football  (6 giocatori e 6 allenatori) magari nessuno vincerà, ma va già bene così. Perché dopo 3 anni di assenza finalmente qualche giocatore italiano rientra nella lista, seppur la prima stilata alla quale andranno sottratti presto 30 nomi dei 53 inseriti, del premio calcistico individuale forse più importante al mondo che manca a un italiano dal 2006, anno in cui Fabio Cannavaro si aggiudicò il titolo.

I NOMI IN ANTEPRIMA – Balotelli, Buffon, De Rossi, Di Natale, Marchisio e Pirlo. Sono loro i sei calciatori entrati nella lista, probabilmente non verranno tutti confermati ma sei presenze non sono da sottovalutare, considerando che solo la Spagna ci batte (sì, un’altra volta…) con 10 e ci piazziamo davanti ad Argentina e Germania con 4 candidati ognuna.

Andrea Pirlo esulta dopo un gol agli ultimi Europei

Dopo il grande Europeo sarà ovviamente Pirlo il migliore degli italiani, tra l’altro già piazzatosi quarto nella classifica del “Pallone d’oro” UEFA istituito da Platini e che molto probabilmente avrebbe vinto se l’Italia avesse alzato la coppa.
Per quanto riguarda gli allenatori Di Matteo, tra i favoriti per la vittoria finale (dovrà vedersela con Del Bosque) si trova in compagnia di Guidolin, Mazzarri, Mancini, Prandelli e Spalletti.
Manca ovviamente Antonio Conte che nonostante gli ottimi risultati conquistati con la Juventus è accusato nell’ambito della vicenda calcioscommesse e quindi escluso dalla lista dei “papabili”.

MESSI O RONALDO, RONALDO O MESSI? – Questo sarebbe probabilmente il nuovo dilemma di Amleto. L’argentino ne viene da 3 vittorie consecutive (il record è 4) e Ronaldo vorrebbe strappargli il titolo quest’anno. I loro numeri sono sempre più impressionanti, così come la loro decisività. Nella scorsa stagione per il primo 73 gol in 60 gare col Barcellona, 60 in 55 per Ronaldo e il nuovo anno calcistico non sembra affatto partito male. La sifda sarà quindi nuovamente tra loro due, con l’inserimento di Iniesta che potrebbe ricevere il premio quasi “alla carriera”. Ma con due fuoriclasse come Messi e Ronaldo per gli altri c’è ben poco spazio, anche se parliamo di Falcao o Xavi.

Simone Calucci

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending