Connect with us

Football

Juventus-Napoli, analisi top 11: Pirlo vs Inler, la sfida a centrocampo

Pubblicato

|

TORINO, 11 OTTOBRE – E’il cuore di tutta una squadra, e Juventus e Napoli presentano sicuramente il meglio del loro potenziale in questo reparto. Soprattutto i bianconeri, con un trio delle meraviglie, ma gli stessi azzurri non possono prescindere dal jolly Hamsik e dalle cavalcate di Maggio. Analizziamo nel complesso il reparto nevralgico delle due rose:

PIRLO-INLER: Stagione in ripresa per il possente regista partenopeo, che ha beneficiato dell’arrivo di Behrami, sollevandolo da compiti eccessivi di copertura e libero quindi di impostare la manovra, sua qualità principale. Leggero calo di Pirlo in qualche partita, compresa la Nazionale, in questo inizio seppur prolifico come mai prima con già 3 gol messi a segno. Ciò nonostante, identico discorso per Buffon: Pirlo è e rimarrà il meglio nel ruolo del calcio italiano, oggi e sempre.

Pirlo: Pregi – Tecnica-Visone di gioco-Calci Piazzati   Difetti – Lentezza

Inler: Pregi – Tiro dalla distanza-Lancio Lungo-Forza Fisica   Difetti – Poco incontrista-Scarsi inserimenti

VIDAL-BEHRAMI: I due mastini del centrocmapo azzurro e bianconero: al cileno però si aggiungono oltre alle note qualità di condottiero, una buona tecnica individuale ed enorme capacità di inserimento e nel tiro dalla media distanza, inoltre è rigorista. Per Behrami un grande impatto in quel di Napoli, tanta corsa ma anche buon appoggio in fase offensiva, nonostante piedi non raffinatissimi. Imprescindibili per entrambi gli allenatori.

Vidal: Pregi – Inserimenti offensivi-Temperamento-Tecnica   Difetti – Avvolte incostante

Behrami: Temperamento-Incontrista-Uomo squadra    Difetti – Tecnica-Falloso

MARCHISIO-HAMSIK: Dopo Pirlo e Cavani, le due stelle della squadra. Assolutamente unici, uniscono quantità e qualità, capacità straordinaria di inserimento e bonus di gol garantito a fine anno. Uno classe 86′, lo slovacco 87′, tra i migliori in Europa nel ruolo. I nuovi Gerrard e Lampard li abbiamo in Italia, alla faccia della crisi.

Marchisio: Pregi – Corsa-Inserimenti offensivi- Completo   Difetti – Invecchia

Hamsik: Pregi – Inserimenti offensivi-Tattico-Tecnica    Difetti – Avvolte incostante

ASAMOAH-ZUNIGA:Le due rivelazioni, seppur in tempi diversi. A suon di grandi prestazioni il napoletano ha scalzato Dossena, sinistro di ruolo, dalla fascia di competenza. Grande corsa, tecnica ed affidabilità. Asamoah si è invece reinventato in un ruolo tutto nuovo, evidentemente con ottimi risultati. Insuperabile in difesa e buon apporto in avanti, sebbene la Juve manchi di un vero uomo d’area.

Asamoah: Pregi – Instancabile motorino-Resistenza-Versatile    Difetti – Tiro dalla distanza

Zuniga: Pregi – Tecnica-Corsa-Cross    Difetti – Concentrazione-Marcatura

MAGGIO-LICHSTEINER: Uno dei pochi duelli vinti da un giocatore del Napoli nella top 11. Maggio è l’indiscusso uomo-sorpresa nelle manovre di Mazzarri, sin dai tempi della Samp. Assist e gol a valanga per un uomo di fascia, variante fondamentale nel 3-5-2 del tecnico toscano. Lichsteiner ha dalla sua una maggiore affidabilità difensiva, anche se paga a volte in eccessiva determinazione e proteste con l’arbitro.

Maggio: Pregi – Tagli offensivi-Cross-Colpo di testa   Difetti: Marcatura

Lichsteiner: Pregi – Corsa-Temperamento-Costante   Difetti: Eccesso di foga-Concentrazione

Orazio Rotunno

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending