Antonio Foccillo

Calciomercato Barcellona, Neymar in pugno: due clausole per bloccarlo

Calciomercato Barcellona, Neymar in pugno: due clausole per bloccarlo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Due clausole renderebbero Neymar virtualmente un giocatore del Barcellona. Si spengono le speranze delle altre big europee.

neymar con la maglia della nazionale brasiliana

neymar con la maglia della nazionale brasiliana

BARCELLONA, 10 OTTOBRE –  Secondo El Mundo Deportivo, la recente entrata in scena del Paris Saint-Germain sul fronte Neymar, club con maggiore potere d’acquisto al momento, ha scosso l’intero ambiente Barcellonista, che è immediatamente corso ai ripari . La dirigenza blaugrana avrebbe infatti negoziato due clausole, una con il giocatore e un’altra con il Santos, che renderebbero Neymar praticamente inavvicinabile per qualunque altra società.

La clausola anti-big – La prima è quella inserita nel contratto del calciatore.  Se per qualche motivo Neymar decida di non andare al Barca, dovrebbe pagare 80 milioni di euro di risarcimento. In realtà, nonostante l’ingente penale, l’esistenza di questo patto sembra la prova certa che sembra che ci sia accordo su tutti i fronti tra l’entourage del giocatore e la dirigenza blaugrana. Nessuna delle due parti avrebbe permesso l’inserimento di una multa tanto salata se Neymar non fosse stato entusiasta all’idea di giocare al Camp Nou. E il brasiliano sembra non stare nella pelle all’idea di giocare con Messi, Xavi, Iniesta e compagnia cantando, permettendo così al club . Ma tutto sarà fatto a tempo debito.

La clausola con il Santos- Per interpretare lo stato corrente dell’operazione va ricordato che il club, oltre al patto con il calciatore attraverso i suoi procuratori, ha annunciato lo scorso anno un accordo con il Santos. La società carioca, con il quale Neymar ha firmato fino al 2014, avrebbe ricevuto un acconto di oltre 10 milioni di euro dalla società blaugrana, la quale si è cautelata con un’altra clausola : qualora il Santos interrompesse unilateralmente il contratto di Neymar, vuoi per una rescissione, vuoi per l’accordo con un’altra squadra, sarebbe costretta a pagare al Barcellona una cifra pari al doppio dell’acconto ricevuto. Quindi, economicamente, il Barca si trova a dettare legge, non solo con il Santos e con il giocatore, ma anche con le altre big d’Europa, Psg e Real Madrid in primis. Difficile pensare che qualcuno possa pagare un costo complessivo di 100 milioni di penale, oltre al cartellino da acquistare dal Santos. L’arrivo di Neymar al Camp Nou inoltre, sarebbe stato concordato da mesi: estate 2013, vale a dire la prossima stagione. Ad anticipare il suo arrivo a Barcellona solo una serie di infortuni serii in casa blaugrana o altre motivazioni legate magari agli sponsor. Una cosa è certa, dalla prossima stagione il Barcellona potrebbe entrare ancor di più nella storia del calcio, presentandosi con la coppia d’attacco forse più forte di tutti i tempi : Messi-Neymar.

a cura di Antonio Foccillo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *