Connect with us

Football

Milan, Galliani: “Allegri non è assolutamente a rischio”

Pubblicato

|

MILANO, 9 OTTOBRE – Perdere un derby non è mai bello, ma in casa Milan, in questo momento, è anche peggio. Si perché questa sconfitta non ha fatto altro che allargare le crepe che già c’erano tra la guida tecnica e la dirigenza.

Nonostante le conferme di facciata (o no?) di Adriano Galliani che, come il suo tecnico, dà la colpa della sconfitta all’arbitro Valeri, lo stesso Amministratore Delegato ed il Presidente Berlusconi stanno cercando un colpevole a questa situazione. Ovviamente, come succede in questi casi, l’indiziato numero 1 è sicuramente Massimiliano Allegri.

Di questa situazione Galliani ha detto: “Devo parlare con Allegri. E’ chiaro che l’organico non è quello di una volta, ma non penso che valga neanche la classifica che abbiamo attualmente“. Negli ultimi giorni di mercato, dopo l’acquisto di De Jong, l’AD rossonero aveva parlato di scudetto. Secondo lui i giocatori in rosa sono validi solo che non rendono come dovrebbero: “C’è una squadra che può ancora stare nelle prime posizioni. Boateng e Robinho sottotono? Non parliamo dei singoli“. Di Allegri invece dice: “E’ chiaro che i tanti goal presi da palle inattive sono un problema, ma ci penserà l’allenatore. Allegri non è assolutamente a rischio“.

Si aspetta dunque il mercato di gennaio per cercare di colmare qualche buco presente nella rosa. Probabilmente in difesa, dove voci di mercato dicono che i rossoneri siano sulle tracce di Ricardo Rodriguez, esterno sinistro, classe ’92, in forza al Wolfsburg. E’ un nome nuovo per il mercato italiano, ma Bayern Monaco e Barcellona lo stanno già seguendo da un po’. Chi lo vuole deve pagare una somma ben superiore ai 7,5 milioni di euro che il club tedesco ha sborsato per prelevarlo dallo Zurigo. Il suo agente Fifa, Gianluca Di Domenico, intervistato da Calciomercato.com, ha detto: “Nessuno del Milan ha preso contatti con me. Sta benissimo al Wolfsburg, ma so che è seguito dai migliori club europei“.

Massimiliano di Cesare

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending