Connect with us

Focus

Juventus-Napoli: è già battaglia scudetto, ma occhio alle outsider Inter e Lazio

Pubblicato

|

TORINO, 8 OTTOBRE – Il derby della Madonnina che ha concluso la settima giornata di campionato ha decisamente confermato che questo non è l’anno del Milan che ora si trova a soli due punti dalla zona retrocessione con la necessità di cambiare qualcosa urgentemente e che che si ritrova a interpretare momentaneamente la parte della nobile decaduta. Bene l’Inter che, nonostante non sia riuscita ad esprimere il suo gioco, ha strappato 3 punti ai cugini ritrovandosi incollata al terzo posto e può, con lo slancio ritrovato, puntare anche a migliorare ulteriormente. Occhio alla Lazio che si trova al terzo posto grazie ai suoi due tenori, Hernanes e Klose, nonostante i tentennamenti iniziali; ha dunque l’opportunità di inserirsi nella corsa a quattro per lo scudetto.

Il centro dell’attenzione però va alla sfida che sa un po’ di amarcord tra Juventus e Napoli che occupano a pari merito la prima posizione in classifica in attesa dello scontro diretto previsto il 20 ottobre. Mazzarri, tecnico della squadra partenopea, si è soddisfatto per la vittoria contro l’Udinese ai microfoni di Tuttosport: “Abbiamo vinto con merito anche se l’Udinese ci ha fatto soffrire, specie nel primo tempo. Hamsik? È un fuoriclasse vero, che gioca sempre per la squadra e in questa stagione sta dimostrando grande maturità e continuità”. Ed ora è proiettato già alla sfida con i torinesi: “Tra due settimane andremo a Torino dove la Juve è imbattibile. Cercheremo di fare qualcosa di speciale anche se loro sono favoriti. La Juventus è nettamente favorita. Peraltro noi avremo moltissimi giocatori in giro per le Nazionali e quindi non potrò provare certi meccanismi che ho visto un po’ arrugginiti. Certo anche la Juve ha molti giocatori convocati ma sono sempre cose scomode per gli allenatori”. Particolare riferimento agli impegni nazionali di De Sanctis, Campagnaro, Hamsik, Cavani e Insigne.

La Juventus, attuale campione in carica, ha saputo già da qualche giorno che Antonio Conte sarà di nuovo presente sul campo da dicembre grazie alla riduzione della squalifica. E potrebbe essere un bel regalo farlo rientrare con la certezza di essere campione d’inverno.Dopo la vittoria di misura contro il Siena e  alla vigilia della sfida contro il Napoli Carrera avrà a ben 16 giocatori al rientro dagli impegni con le nazionali tra cui Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Giaccherini, Marchisio, Pirlo e Giovinco richiamati da Prandelli per il match contro l’Armenia. Carrera ha fatto notare come troppi impegni ravvicinati non aiutino i giocatori a trovare la serenità giusta ma nonostante ciò la Juve continua ad inanenllare risultati utili: Forse lo scorso anno una gara così l’avremmo chiusa prima perchè c’era più cattiveria e cinismo, oggi invece abbiamo dovuto aspettare la fine“. La formazione titolare comunque non dovrebbe subire variazioni considerevoli. Tenere la vetta potrebbe essere dura tra campionato e  Champions League ma ciò dimostra che la Juventus è una grande squadra.

Fabio Pengo

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending