Connect with us

Football

Il Milan sbatte contro “The Wall”, Il derby va all’Inter

Pubblicato

|

Walter Samuel, autore del gol della vittoria nerazzurra

MILANO, 7 OTTOBREL’Inter vince il derby della Madonnina numero 94 e si porta a ridosso della coppia di testa formata da Juventus e Napoli. Per il Milan l’incubo continua: i rossoneri hanno solo 7 punti in classifica, e le zone nobili sono sempre più lontane. Partenza a razzo dell’Inter, che al 3′ minuto è già in vantaggio: calcio di punizione dalla sinistra di Cambiasso, Abbiati sbaglia l’uscita ed è semplice per Samuel depositare in rete il vantaggio nerazzurro. La serata no di Abbiati continua al 6′, quando regala palla a Milito che però sciupa incredibilmente, prima sparando su un difensore e poi colpendo debolmente di testa. Piano piano il Milan si sveglia, e inizia a imporre il suo possesso palla, mentre l’Inter aspetta per ripartire in contropiede. La prima occasione dei rossoneri avviene al 29′, quando Bonera vola sulla destra e serve un pallone rasoterra a Boateng che di prima intenzione spara poco fuori alla sinistra di Handanovic. Al 39′ l’azione più controversa della gara: magia di Bojan che con un pallonetto smarca Emanuelson, Handanovic anticipa il giocatore olandese e respinge sui piedi di Montolivo che insacca. Ma il pareggio viene annullato per un fallo dello stesso Emanuelson sul portierone nerazzurro, ma le immagini mostrano come l’esterno di Allegri si sia fermato per evitare l’estremo difensore. Poi all’ultimo minuto Bojan prova il tiro, ma Handanovic non si fa sorprendere e mette in angolo, e con questa azione si chiude il primo tempo. Il secondo tempo si apre con Guarin che prende il posto di Coutinho nelle file dell’Inter, e accade l’episodio che cambia la partita: Nagatomo, già ammonito, anticipa El Shaarawy con un braccio, e Valeri estrae il cartellino rosso. Il secondo tempo è un monologo del Milan: i Rossoneri spingono, e al 64′ sulla respinta di Handanovic Bojan crossa per Boateng che si coordina male e tira fuori. Al 75′ Pazzini non arriva di pochissimo all’appuntamento con il pallone su cross morbido di Robinho. All’82’ altro episodio da moviola: Pazzini si gira in area e serve Robinho che viene messo a terra da Samuel, ma l’arbitro non fischia e ammonisce il “Pazzo” per proteste. Poi non succede più nulla fino alla fine, e dopo tre minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della partita e sancisce la vittoria nerazzurra.

MILAN 0
INTER 1  (3′ Samuel)

Le Formazioni

MILAN (4-2-3-1): Abbiati; Bonera (50′ Abate), Mexes, Yepes, De Sciglio (57′ Robinho); Montolivo, De Jong; El Shaarawy( 70′ Pazzini), Boateng, Emanuelson; Bojan A disp.: Amelia, Zapata, Acerbi, Antonini, Constant, Ambrosini, Flamini, Nocerino, Niang All.: Allegri

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Juan Jesus, Samuel, Ranocchia; Zanetti, Cambiasso, Gargano, Nagatomo; Coutinho (45′ Guarin); Cassano( 52′ Pereira), Milito(70′ Palacio).  A disp.: Castellazzi, Belec, Jonathan, Silvestre, Obi, Mudingayi, Bianchetti, Duncan, Livaja. All.: Stramaccioni

Ammoniti: 11′ Boateng, 24′ Nagatomo, 34′ Mexes, 37′ De Jong, 82′ Pazzini, 83′ Ranocchia, 85′ Montolivo, 88′ Yepes

Espulsi: 48′ Nagatomo
Arbitro: Valeri

A cura di Matteo Mistretta

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending