Connect with us

Football

Serie A, settima giornata: le probabili formazioni

Pubblicato

|

MILANO, 6 OTTOBRE – E’ la settimana del derby e Milan-Inter (domani, ore 20.45) finisce infatti per catalizzare tutta l’attenzione sulla Madonnina. Derby sì, ma non solo. Infatti, si comincia col consueto appuntamento delle 18 di oggi pomeriggio con Chievo-Sampdoria, poi in serata Genoa-Palermo è un altro derby, ma solo per Gasperini. Domani è attesa la risposta della Roma di Zeman dopo la batosta di Torino: alle 12.30 è attesa l’Atalanta. Alle 15 in campo la Juve e la Lazio (di scena a rispettivamente a Siena e a Pescara). Poi tutti davanti alla tv per la stracittadina, senza dimenticare, però, che in contemporanea c’è Napoli-Udinese: due fra le squadre protagoniste degli ultimi anni di campionato italiano.

CHIEVO-SAMPDORIA, ore 18.00

CHIEVO (4-3-2-1): Sorrentino; Sardo, Papp, Cesar, Dramè; Vacek, L. Rigoni, Hetemaj, Cruzado, Thereau; Di Michele.
A disp.: Puggioni, Viotti, Dainelli, Frey, Andreolli, Jokic, Farkas, Guana, Cofie, Samassa, Stoian, Moscardelli. All.: Corini
Indisponibili: Luciano, Paloschi, Squizzi, Pellissier, M. Rigoni

Sampdoria (4-3-3): Romero; Berardi, Rossini, Costa, Poulsen; Munari, Maresca, Obiang; Krsticic, Maxi Lopez, Estigarribia.
A disp.: Berni, Falcone, De Silvestri, Castellini, Mustafi, Renan, Tissone, Soriano, Icardi. All.: Ferrara
Squalificati: Gastaldello, Da Costa
Indisponibili: Juan Antonio, Poli, Pozzi, Eder

LE ULTIME: E’ già emergenza attacco per l’esordiente Corini, che rileva il Chievo reduce da cinque sconfitte consecutive. Senza Pellissier, Paloschi, M. Rigoni, sceglie l’albero di natale con Thereau e Cruzado dietro Di Michele. Problemi in attacco anche per Ferrara che ritrova Maxi Lopez e perde Eder e Pozzi per infortunio. Il tridente offensivo sarà così composto da Krsticic, Maxi Lopez e Estigarribia. In difesa, Rossini al posto di Gastaldello, espulso nella gara contro il Napoli.

GENOA-PALERMO ore 20.45

Genoa (4-3-3): Frey; Bovo, Canini, Granqvist, Antonelli; Kucka, Tozser, Seymour; Jankovic, Immobile, Borriello.
A disp.: Tzorvas, Donnarumma, Sampirisi, Moretti, Anselmo, Merkel, Bertolacci, Piscitella, Vargas, Jorquera, Melazzi. All.: De Canio
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Rossi, Ferronetti

Palermo (3-4-2-1): Ujkani; Munoz, Donati, Von Bergen; Morganella, Barreto, Rios, Garcia; Giorgi, Ilicic; Miccoli.
A disp.: Benussi, Bricchetto, Cetto, Labrin, Pisano, Bertolo, Viola, Kurtic, Hernandez, Budan, Dybala. All.: Gasperini
Squalificati: Brienza
Indisponibili: Zahavi, Milanovic, Mantovani

LE ULTIME: De Canio sceglie il tridente offensivo con Immobile che parte da destra, Jankovic da sinistra e Borriello centrale. In alternativa Jankovic (o Bertolacci) agirà da trequartista dietro il collaudatissimo tandem offensivo. Bovo sarà il terzino destro. Per il Palermo dell’ex Gasperini è confermatissimo Miccoli, unica punta davanti a Giorgi e Ilicic. In difesa altra conferma, quella di Donati come difensore centrale che tanto bene ha fatto contro il Chievo.

Domenica 7 ottobre

ROMA-ATALANTA ore 12.30

Roma (4-3-3): Stekelenburg; Piris, Marquinhos, Castan, Balzaretti; De Rossi, Bradley, Florenzi; Destro, Osvaldo, Totti.
A disp.: Goicoechea, Svedkauskas, Burdisso, Taddei, Romagnoli, Tachtsidis, Perrotta, Marquinho, Lopez, Lamela. All.: Zeman
Squalificati: Guberti
Indisponibili: Lobont, Pjanic, Dodò

Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Raimondi, Ferri, Peluso, Brivio; Schelotto, Cigarini, Cazzola, Moralez; De Luca; Denis.
A disp.: Frezzolini, Polito, Matheu, Milesi, Scozzarella, Bonaventura, Palma, Parra, Troisi, Marilungo. All.: Colantuono
Squalificati: Lucchini
Indisponibili: Radovanovic, F. Pinto, Capelli, Biondini, Bellini, Stendardo, Manfredini, Carmona

LE ULTIME: Nella Roma chiamata al riscatto gioca Marquinhos, al posto di Burdisso, e Ivan Piris, al posto di Taddei. Ritorna Bradley come regista di centrocampo. In attacco dal primo minuto Destro (a destra), Osvaldo e Totti (a sinistra). L’Atalanta reduce dalla bruttissima sconfitta casalinga contro il Torino gioca con Peluso al centro della difesa e Brivio a sinistra. Moralez partirà da sinistra, mentre ad appoggiare Denis ci sarà il terribile De Luca.

CATANIA-PARMA ore 15.00

Catania (4-3-3) Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Bellusci, Marchese; Izco, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Gomez.
A disp.: Frison, Messina, Rolin, Biagianti, Salifu, Ricchiuti, Morimoto, Castro, Doukara. All.: Maran
Squalificati: Capuano
Indisponibili: Terracciano, Keko, Spolli

Parma (3-5-2): Mirante; Benaluoane, Paletta, Lucarelli; Rosi, Parolo, Valdes, Galloppa, Gobbi; Biabiany, Amauri.
A disp.: Pavarini, Bajza, Maceachen, Zaccardo, Fideleff, Morrone, Acquah, Musacci, Marchionni, Pabon, Ninis, Belfodil, Sansone. All.: Donadoni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Santacroce, Palladino

LE ULTIME: Fuori Spolli per infortunio, al suo posto ci sarà Bellusci. In attacco ritorna Gomez, Castro probabilmente si accomoderà in panchina. Nessun turno di riposo concesso a Bergessio, apparso stanco nelle ultime gare: Morimoto scalpita per una maglia da titolare. Donadoni sceglie Amauri e gli affianca Biabiany. Pabon e Belfodil molto probabilmente entreranno a gara in corso.

FIORENTINA-BOLOGNA ore 15.00

Fiorentina (3-5-1-1): Viviano; Roncaglia, Savic,Tomovic; Cuadrado, Migliaccio, Pizarro, Borja Valero, Pasqual; Toni, Jovetic.
A disp.: Neto, Hegazy, Cassani, Mati Fernandez, Llama, Olivera, Della Rocca, Romulo, Seferovic, El Hamdaoui, Ljajc. All.: Montella
Squalificati: Rodriguez
Indisponibili: Aquilani, Camporese

Bologna (3-4-1-2): Agliardi; Carvalho, Natali, Cherubin; Garics, Pazienza, Guarente, Morleo; Kone; Diamanti, Gilardino.
A disp.: Lombardi, Malagoli, Sorensen, Radakovic, Motta, Abero, Pulzetti, Taider, Riverola, Pasquato, Gabbiadini, Acquafresca. All.: Pioli
Squalificati: Portanova
Indisponibili: Curci, Antonsson, Perez, Stojanovic

LE ULTIME: Nella Fiorentina attende il Bologna giocano dal 1’ Migliaccio e Toni. Queste le importanti novità di Montella per far rifiatare Romulo Ljaic. Savic, arrivato come contropartita di Nastasic, si gioca la sua opportunità di convincere Montella, approfittando della squalifica di Gonzalo Rodriguez. Senza particolari novità l’undici di Pioli a partire dal rigenerato Gilardino. L’infortunio di Perez rilancia Pazienza titolare.

PESCARA-LAZIO ore 15.00

Pescara (4-3-2-1): Perin; Balzano, Terlizzi, Capuano, Bocchetti; Blasi, Colucci, Cascione; Quintero, Caprari; Vukusic.
A disp.: Pelizzoli, Romagnoli, Nielsen, Bjarnson, Brugman, Soddimo, Celik, Jonathas, Abbruscato. All.: Stroppa
Squalificati: Zanon, Weiss
Indisponibili: Savelloni, Modesto, Crescenzi, Cosic, Chiaretti

Lazio (4-5-1): Marchetti; Konko, Biava, Dias, Lulic; Candreva, Gonzalez, Ledesma, Hernanes, Mauri; Klose.
A disp.: Bizzarri, Carrizo, Stankevicius, Ciani, Cana, Zauri, Scaloni, Cavanda, Onazi, Rocchi, Kozak, Floccari. All.: Petkovic
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Brocchi, Diakitè, Radu, Ederson

LE ULTIME: Giovanni Stroppa è costretto a fare a meno del gioiellino Weiss, autore fin qui di due gol. Allora lo schema è leggermente modificato con Quintero e Caprari che si stringono per supportare Vukusic, attaccante dalle grandissime potenzialità. Solito 4-5-1 per Petkovic col solito Klose là davanti. Indisponibile Ederson che ha fatto benissimo in Europa League. Nemmeno convocato Zarate.

SIENA-JUVENTUS ore 15.00

Siena (3-4-2-1): Pegolo; Neto, Paci, Felipe; Angelo, Vergassola, Rodriguez, Del Grosso; Rosina, Zè Eduardo; Calaiò.
A disp.: Farelli, Campagnolo, Dellafiore, Mannini, Bolzoni, Sestu, Rubin, Reginaldo, Verre, Valiani, Paolucci, Bogdani. All.: Cosmi
Squalificati: Larrondo (dicembre 2012), Vitiello (settembre 2016), Terzi e Belmonte (febbraio 2016)
Indisponibili: Contini, Coppola, D’Agostino

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Marrone, Chiellini; Lichsteiner, Pogba, Pirlo, Marchisio, De Ceglie; Giovinco, Vucinic.
A disp.: Storari, Rubinho, Isla, Lucio, Asamoah, Caceres, Vidal, Padoin, Giaccherini, Bendtner, Matri, Quagliarella. All.: Carrera
Squalificati: Bonucci
Indisponibili: Pepe

LE ULTIME: La notizia in casa Siena è il forfait di D’Agostino. Serse Cosmi, per il quale occorrerà fare un partita “più che perfetta”, ha già pensato all’alternativa: Rodriguez. In avanti Rosina e Zè Eduardo dietro al palermitano Emanuele Calaiò. Massimo Carrera, il cui “mandato” scadrà l’8 dicembre, deve fare i conti con la squalifica di Bonucci: al suo posto esordisce Marrone reinventato difensore centrale. La soluzione al rebus offensivo sembra essere il binomio Giovinco-Vucinic. Il ballottaggio riguarda le fasce: Lichtsteiner favorito su Caceres, De Ceglie su Asamoah.

TORINO-CAGLIARI ore 15.00

Torino (4-2-4) Gillet; Darmian, Glik, Ogbonna, D’Ambrosio; Brighi, Gazzi; Cerci, Sgrigna, Bianchi, Stevanovic.
A disp.: Gomis L., Rodriguez, Agostini, Caceres, Di Cesare, Basha, Vives, Santana, Sansone, Verdi, Meggiorini. All.: Ventura
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Suciu, Birsa, Masiello, Diop

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Ariaudo, Astori, Avelar; Conti, Nainggolan, Ekdal; Thiago Ribeiro; Nenè, Sau.
A disp.: Avramov, Camilleri, Perico,Casarini, Dessena, Eriksson, Pinilla, Ibarbo. All.: D.Lopez-Pulga
Squalificati: Rossettini
Indisponibili: Larrivey, Cossu

LE ULTIME: Confermato l’undici che domenica ha schiantato l’Atalanta. Altro esordio in panchina della coppia Pulga-Lopez che subito dovrà sopperire alle assenze di Cossu e Larrivey. A sorpresa titolare Nenè affiancato da Sau. Esordio di Avelar in difesa a sinistra.

MILAN-INTER ore 20.45

Milan (4-2-3-1): Abbiati; Abate, Bonera, Zapata, De Sciglio; De Jong, Montolivo; Emanuelson, Boateng, El Sharaawy; Pazzini.
A disp.: Amelia, Mexes, Yepes, Antonini, Acerbi, Constant, Ambrosini, Flamini, Nocerino, Robinho, Bojan, Niang All.: Allegri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Strasser, Muntari, Pato, Didac Vilà, Mesbah

Inter (3-5-1-1): Handanovic; Ranocchia, Samuel, Juan Jesus; Zanetti, Guarin, Gargano, Cambiasso, Nagatomo; Cassano; Milito.
A disp.: Castellazzi, Belec, Jonathan, Silvestre, Pereira, Obi, Mudingayi, Duncan, Alvarez R., Coutinho, Livaja, Palacio. All.: Stramaccioni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Stankovic, Mariga, Mbaye, Chivu, Sneijder

LE ULTIME: Allegri è portato a confermare in linea di massima il 4-2-3-1 di San Pietroburgo. I dubbi riguardano Ambrosini: se recuperasse sostituirebbe Montolivo. In difesa De Sciglio favorito su Antonini. In attacco al posto di Bojan c’è Pazzini, l’ex che fa il paio con Cassano, anch’esso titolare nella lavagna di Stramaccioni: nel 3-5-2 spazio anche a Milito, Cambiasso e Guarin. Recuperato, Palacio si accomoderà in panchina.

NAPOLI-UDINESE ore 20.45

Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Gamberini, Aronica; Maggio, Behrami, Inler, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani.
A disp.: Rosati, Grava, Colombo, Uvini, Fernandez, Donadel, Dossena, Mesto, Dzemaili, El Kaddouri, Insigne, Vargas. All.: Mazzarri
Squalificati: P. Cannavaro
Indisponibili: Britos

Udinese (3-5-1-1): Brkic; Domizzi, Benatia, Danilo; Faraoni, Allan, Pinzi, Lazzari, Pasquale; Fabbrini; Di Natale.
A disp.: Padelli, Pawlowski, Coda, Heurtaux, Angella, Gabriel Silva, Willians, Pereyra, Armero, Ranegie, Maicosuel, Barreto. All.: Guidolin
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Muriel, Mazzarani, Basta, Badu

LE ULTIME: Ritorna l’undici formato campionato per Mazzarri. Pandev e Cavani sono una certezza. In difesa c’è Gamberini al posto di Cannavaro, squalificato. Sulla scia del gol ad Anfield, sarebbe stato difficile mettere fuori Pasquale per Guidolin, che infatti lo ripropone al posto di un Armero irriconoscibile in questo inizio di stagione. Fabbrini e non Ranegie in avanti con Totò Di Natale, il quale ritrova Napoli, la sua città.

Giuseppe Alessi

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending