Connect with us

Calcio Estero

Russian Premier League, luci riflettori su Spartak-Cska

Pubblicato

|

Mosca in fermento per il derby tra Spartak e Cska

La Russian Premier League scende in campo per l’undicesima giornata. A dare il via sarà alle ore 17 di venerdì la sfida tra il Terek Grozny e il Rostov. Dopo due sconfitte consecutive, la squadra cecena spera di poter riprendere la propria scalata alla classifica, che la vedeva in vetta fino a tre turni fa. La formazione avversaria è ugualmente reduce da due insuccessi di fila e non ha ancora vinto lontano da casa. L’Anzhi cercherà di mantenere il primato facendo fronte alla Dinamo Mosca, in netta ripresa dopo la disastrosa partenza, ma guadagnatasi 6 punti nelle ultime due giornate. I ragazzi di Guus Hiddink, reduci dalla vittoria in Europa League contro lo Young Boys, vantano due punti di vantaggio sul Cska, impegnato nel sentitissimo derby contro lo Spartak, in programma domenica alle ore 16. La sfida del Luzhniki vedrà i ragazzi di Unay Emery, scossi dalla sconfitta interna in Champions League contro il Celtic, opposti a quelli di Slutsky, desiderosi di riagguantare la vetta dopo averla persa nella scorsa giornata facendosela sciupare dalla compagine del Daghestan. Forte di quattro risultati utili di fila, frutto di tre vittorie e un pareggio, la Lokomotiv, ospiterà il Kuban, che in trasferta ha ottenuto solo una delle cinque vittorie messe in cascina finora. Lo Zenit, sconfitto nella massima competizione europea per club dal Milan, affronterà invece l’altra squadra la prima squadra di Krasnodar. Gli uomini di Luciano Spalletti sono a secco di vittorie da tre turni e necessitano di una svolta per ridare un senso alla propria stagione.

Dopo due vittorie consecutive, il Rubin Kazan proverà ad avvicinarsi ancora maggiormente alla parte nobile della classifica. Per riuscirci dovrà battere al Central’nyj stadion l’Amkar Perm, eliminato in coppa dallo SKA-Energiya. A Nizhniy Novgorod va in scena la sfida di bassa classifica tra Volga e Mordovia, rispettivamente ultima e penultima della classe, entrambe alla disperata ricerca di punti preziosi dopo averne lasciati tanti per strada, soprattutto per quanto riguarda i padroni di casa che non assaporano il gusto del successo da nove turni, mentre gli ospiti da sette. Non se la passano meglio, Alaniya e Krylya Sovetov seppur la squadra di Samara viva decisamente un periodo migliore rispetto ai padroni di casa, terzultimi nella graduatoria e pronti ad affidarsi al proprio bomber Danilo Neco per rinvigorire le proprie ambizioni.

Alessio Tuveri

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending