Connect with us

Europa League

Europa League: l’Udinese si prende l’Anfield

Pubblicato

|

LIVERPOOL, 5 OTTOBRE – E’ l’Udinese la quarta squadra italiana a vincere all’Anfield Road, realizzando un’impresa sportivamente storica per il club della Famiglia Pozzo. Gran merito di questa vittoria l’Udinese la deve al suo condottiero, Francesco Guidolin, che ha saputo cambiare l’atteggiamento della gara in corso d’opera, facendo una sola mossa: sostituire Armero con Lazzari, non senza una buona dose di lavoro psicologico.

Il primo tempo vede una squadra friulana spenta e quasi pronta per imbarcare una sconfitta, con il Liverpool che gioca con una sorta di “tikitaka” inglese subendo appena qualche contropiede di Totò Di Natale. La poca aggressività dei bianconeri ha fatto si che i Reds andassero in vantaggio con Shelvey al 22’ senza un accenno di reazione da parte della squadra di Guidolin. Nella ripresa, come detto, c’è stata la metamorfosi bianconera, con Lazzari a dare ordine alla manovra, Di Natale a creare e realizzare ed uno strepitoso Pasquale che segna si il gol vittoria ma da anche un contribuito essenziale. Questo mix ha fatto si che il Liverpool capitolasse, prima con Di Natale, poi con l’autorete del portoghese Coates, ed infine con un cioccolatino di Pasquale creatogli ad hoc dal solito bomber napoletano. La rete di Suarez, con una splendida punizione, ad un quarto d’ora dal termine, non fa altro che tenere viva la partita fino al 94’.

A fine gara il tecnico Guidolin, che non poteva festeggiare in un modo migliore il su 57esimo compleanno, commenta cosi la gara ai microfoni di Sky: “E’ una notte magica, di quelle che ricorderemo per tutta la vita. Noi siamo l’Udinese e non è facile e non capita tutti i giorni di giocare e vincere questa partita. Abbiamo giocato un grandissimo secondo tempo, giocando una partita d’altri tempi, piena d’intensità, gioco. Abbiamo gettato il cuore oltre l’ostacolo. Vedendo Gerrard e Suarez che si scaldavano ho detto: oddio che faccio! Le grandi squadre possono contare su questi grandi giocatori. Noi siamo diversi e dobbiamo prendere coscienza di quello che siamo. Speriamo che questa partita ci dia lo slancio giusto anche per il campionato. Questa vittoria crea stimoli in noi stessi, ci da fiducia che le partite si possono ribaltare. Domenica a Napoli giocheremo contro una squadra di un’altra categoria. Troveremo una squadra arrabbiata con tanti titolari che hanno riposato stasera. Non ho chiesto niente ai giocatori, ma se questo è il loro regalo di oggi è bellissimo. Non potevano regalarmi un secondo tempo più bello di oggi e lo accetto volentieri”. Dello stesso avviso è il Patron Giampaolo Pozzo che, sempre ai microfoni di Sky, dice: “Questa è una grande soddisfazione, perché vincere in un campo come questo per una squadra cosi piccola come la nostra non capita tutti i giorni. Sono emozionato dopo questa vittoria. Ero convinto di questa squadra e Guidolin è stato bravo e abile a fare gli aggiustamenti di ruolo e di modulo, arrivando cosi a vincere con una squadra come stasera titolata e forte. Totò è un grande calciatore, lo dimostrano i gol che ha fatto. E’ un bravo ragazzo. A volte succedono alcuni incidenti di percorso, ma ora è tutto superato”. 

A dire la sua su questa storica vittoria di Liverpool c’è anche il capitano bianconero Totò di Natale, questa volta ai microfoni di Mediaset Premium: “La vittoria è di squadra. Il mio gesto come complimento al discorso di Guidolin? Sì ci ha dato una marcia in più e abbiamo vinto per i tifosi per noi e anche per lui”. Quando gli fanno notare che senza di lui la squadra non è la stessa, lui risponde cosi: “Vi ringrazio, è giusto che sia andato in tribuna ma non ho mai litigato col mister”. E di un possibile rammarico per non aver mai giocato in un grande club o la Champions dice :“Sì può essere ma con l’Udinese ho avuto la fortuna di giocare in Europa. Forse con una grande squadra poteva andare anche meglio ma non si sa mai”. Sulla prossima importante gara con il Napoli: “Vogliamo vincere e fare punti salvezza”. Il portiere Padelli sceglie il social network Twitter per commentare la vittoria: “Mamma mia… Ancora non ci credo..2-3 ad Anfield con goal decisivo di Giovanni Pasquale!! Te lo meriti amico mio!:-):-):-) GRANDI RAGAZZI!!!”.

IL TABELLINO

LIVERPOOL-UDINESE 2-3

Liverpool (4-3-3): Reina 5,5; Johnson 5,5, Carragher 5, Coates 5, Robinson 5,5; Henderson 5,5 (19′ st Gerrard 6), Shelvey 6,5, Allen 6; Downing 5,5, Borini 5 (34′ st Sterling 6,5), Assaidi 5 (19′ st Suarez 6,5). A disp.: Jones, Skrtel, Wisdom, Sahin. All.: Rodgers 5,5.

Udinese (3-5-1-1): Brkic 6,5; Benatia 6, Danilo 7, Domizzi 6,5; Pasquale 7, Faraoni 6,5, Badu 6, Pinzi 6,5 (25′ st Willians 6), Armero 5 (1′ st Lazzari 6,5); Pereyra 6; Di Natale 7,5 (40′ st Ranegie sv). A disp.: Padelli, Heurtaux, Coda, Fabbrini. All.: Guidolin 7,5.

Arbitro: Johannesson (Sve)

Marcatori: 22′ Shelvey (L), 1′ st Di Natale (U), 25′ st aut. Coates (L), 27′ st Pasquale (U), 30′ st Suarez (L)

Ammoniti: Benatia, Pinzi, Faraoni (U)

Espulsi: nessuno

Massimiliano di Cesare

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending