Redazione

Calciomercato Fiorentina: si cerca sempre una punta

Calciomercato Fiorentina: si cerca sempre una punta
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Pradè vuole “regalare” un attaccante a Montella

FIRENZE, 2 OTTOBRE – La Fiorentina di Vincenzo Montella, in queste prime 6 giornate di campionato, ha mostrato davvero un ottimo calcio, specialmente nelle ultime due gare contro Juve ed Inter. Peccato però che il bel gioco sviluppato dalla difesa e dal centrocampo, si fermi alla trequarti e non riesca a concretizzarsi anche in attacco. Li davanti, infatti, non possono bastare i soli Jovetic e Ljajic, con qualche sprazzo di Toni. A ben guardare la partita contro l’Inter, ad esempio, specialmente nel secondo tempo, alla Viola è mancato proprio un attaccante che mettesse la palla in porta perché i giocatori che saltavano gli uomini e creavano superiorità numerica c’erano, vedi Jovetic e Mati Fernandez.

Ecco perché Daniele Pradè, è alla constante ricerca di una punta. In estate si è provato a prendere Berbatov, e sappiamo tutti come è finita. Si è ripiegati allora su Luca Toni, bomber di razza che può dire ancora la sua. Nei giorni scorsi erano salite le quote di Alessandro Matri, ma non crediamo che l’operazione possa andare in porto visto i rapporti tra bianconeri e la squadra di Della Valle. Il Direttore Tecnico, Eduardo Macia, sta scandagliando il mercato in vista del mercato di gennaio. Gli occhi sono puntati soprattutto in Argentina e Cile, dove si cercano giocatori di 25 – 27 anni già maturi e con tanti gol realizzati, meno in Brasile dove i giocatori si ci sono, ma constano molto. Si guarda anche al mercato europeo, Spagna e Francia su tutte, alla ricerca di qualche giocatore scontento che abbia bisogno, e soprattutto voglia, di cambiare aria per ritrovarsi o giocatori svincolati che possano dire ancora la loro, strada questa decisamente più difficile da percorrere. Comunque sia, il patron Della Valle ha dato il suo benestare anche per giocatori di prospettiva per il quale sarebbe necessario spendere una grossa cifra.

Da parte sua, Montella, dovrà fare di necessità virtù, almeno fino a gennaio. Infatti, fino a tal momento, dovrà trovare una soluzione tattica che metta in evidenza le doti tecniche dei suoi centrocampisti e trequartisti, ed essere di conseguenza più concreti. Si sfrutteranno maggiormente le doti di Mati Fernadez e di Jovetic, ma anche il rientro di Aquilani potrebbe essere una soluzione, bravissimo agli inserimenti da dietro. C’è anche da dire che Toni sta lavorando bene, e pian piano sta recuperando la forma fisica ottimale, in più è al rientro anche El Hamdaoui, che rappresenta sicuramente un alternativa valida alla scelte del tecnico Montella.

Massimiliano di Cesare

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *