Redazione

Per il budget limitato ci pensa Ecclestone

Per il budget limitato ci pensa Ecclestone
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Bernie Ecclestone combatte la crisi mondiale introducendo il tetto massimo spese

Bernie Ecclestone, numero uno del circus

LONDRA, 12 MARZO – Torna a parlare il patron della Formula Uno Bernie Ecclestone sull’introduzione del tetto massimo di spesa. Idea che non piacerà ai top team, ma il direttore della Formula One Management pensa che sia un’ottima strada per limitare il gap tra le varie scuderie.C’è chi pensa che le cose stiano andando bene e non si rende conto della crisi mondiale. Per questo si potrebbe istituire un budget massimo sulla base delle squadre più piccole. Cosa che non piace ai top team. Però potrebbe accadere“.

FERRARI POCO COMPETITIVA – Per la prossima stagione il capo del “circus” vede la Red Bull di Vettel ancora favorita, si sofferma sul ritorno di fiamma di Kimi Raikkonen che si è dimostrato veloce nei primi test pre-stagionali e sulla Ferrari, che dovrà tornare competitiva in poco tempo. “Sembra che la Ferrari non si sveglierà nelle prime gare. Alonso non è sulla monoposto sbagliata, ma potrebbe averne una migliore. Alonso è uno dei tre migliori piloti. Non penso che stia guidando la monoposto sbagliata ma, diciamo così, potrebbe averne una migliore. La Ferrari è la Ferrari, è qualcosa di speciale. Sarebbe positivo se fossero competitivi“.

PROGETTI FUTURI – Ecclestone vuole migliorare ancora questa Formula Uno, attraverso regolamenti tecnici e sportivi e dandole la visibilità che le spetta. “Non ho in programma di morire per il momento e non mi ritirerò fino a quando non avrò portato a termine i miei progetti per la Formula 1. Voglio continuare a sviluppare il regolamento tecnico e sportivo. E voglio sviluppare la struttura generale della Formula 1, guardando ai paesi nei quali vogliamo andare. Stiamo crescendo“.

a cura di Ruggiero Ricco

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *