Andrea Croce

Liga, fuochi d’artificio a Siviglia e il Barcellona vince 3-2

Liga, fuochi d’artificio a Siviglia e il Barcellona vince 3-2
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Incredibile rimonta dei catalani che restano a punteggio pieno

Cesc firma la rimonta del BarcellonaSIVIGLIA, 29 SETTEMBRE – Grande spettacolo tra Siviglia e Barcellona, con i padroni di casa che mettono in seria difficoltà i blaugrana. Avanti 2-0 si fanno riprendere e superare, dopo essere rimasti in 10, da una doppietta di Fabregas e la rete decisiva di Villa, che fissano il risultato sul 2-3. Pubblico delle grandi occasioni al Sanchez Pizjuan. Il Siviglia vuole tornare a vincere con il Barcellona, vittoria in casa che manca da troppo tempo (stagione 2006/2007). Messi e compagni, finora a punteggio pieno, puntano alla 6a vittoria consecutiva. Sanchez unica novità rispetto alle previsioni della vigilia in casa blaugrana.

PRIMO TEMPO – Ottimo avvio per il Barcellona che già al 2′ va vicino al vantaggio con una conclusione di Pedro, di poco alta. Pochi minuti dopo, disinpegno azzardato di Palop che rischia di servire palla a Messi. Il Siviglia risponde in contropiede con Negredo che angola troppo la conclusione. La partita si accende: una giocata fantastica del Barça porta Messi alla conclusione ma Palop salva i suoi. Il Barcellona sembra avere il pallino del gioco, ma al 25′ il Siviglia trova il vantaggio con Trochowski che con un diagonale preciso infila Valdes. Al 28′ dopo un’uscita avventata di Palop, Messi può concludere a porta vuota, ma il tiro viene deviato dalla schiena di Maduro. Gli uomini di Vilanova pur mantenedo il controllo del gioco, non riescono ad essere incisivi e il Siviglia si conferma un’avversario scomodissimo per tutti. Al 36′ ancora una ripartenza rapidissima del Siviglia, e ancora Negredo va vicinissimo al goal, ma i padroni di casa perdono Trochowski, autore del vantaggio, per infortunio. Ottima prima parte del Siviglia che chiude meritatamente in vantaggio.

SECONDA PARTE – Chi si aspetta un Barcellona all’arrembaggio deve ricredersi perchè dopo 2′, da una palla persa a centrocampo, Negredo brucia Song e supera Valdes con un delizioso pallonetto. Ora si fa dura per gli uomini di Vilanova, anche se Pedro al 49′ con un tiro al volo potrebbe riaprire il match, ma la conclusione esce di un soffio. Al 52′, ancora da un’azione in verticale, arriva il goal di Cesc che con un gran tiro dal limite fulmina Palop. Primo goal in stagione per Fabregas. Il Siviglia accusa il colpo e sembra la brutta copia della squadra apprezzata per i primi 47 minuti. Sanchez al 52′ può segnare il pari, dopo un lungo fraseggio con continui cambi di fronte, ma la conclusione del cileno termina al lato. L’occasione più pericolosa è di Messi che su punizione, dai 35 metri, impegna severamente Palop che ,con un volo all’incrocio dei pali, devia in angolo. Partita ormai apertissima con capovolgimenti di fronte continui. Al 72′ polemica espulsione di Medel che avvicina la fronte al viso di Fabregas, ma il catalano esagera molto. Ingenuità del centrocampista di Michel, che potrebbe costare caro al Siviglia. Con l’uomo in più Vilanova le prova tutte mandando in campo anche Villa al posto di Alves. Il muro difensivo dei padroni di casa cede all’88’ quando Fabregas firma la sua doppietta personale con un ottimo inserimento in area. L’azione sembra viziata in partenza da un fallo di mano di Thiago e per le reiterate proteste Michel viene allontanato dall’arbitro. Un Barcellona molto fortunato agguanta il pareggio in extremis, ma non è finita, infatti al 93′ scambio Messi-Villa, con il “Guaje” che supera Palop per il definitivo 2-3.

Incredibile al Sanchez Pizjuan, il Barça trova una vittoria in rimonta che sembrava impossibile dopo il 2-0. Pesa moltissimo l’espulsione di Medel e le polemiche in vista del Clasico saranno quasi inevitabili. Barcellona momentaneamente a +11 sul Real Madrid che giocherà domani.

 

Tabellino

SIVIGLIA 2 (25′ Trochowski, 47′ Negredo)

BARCELLONA 3 (52′,88′ Fabregas, 93′ Villa)

Le Formazioni

SIVIGLIA (4-2-3-1): Palop, Cicinho, Botia, Spahic, Navarro; Maduro, Medel, Navas, Rakitic (dal 76′ Kondogbia), Trochowski (dal 37′ Del Moral); Negredo (dall’80’ Luna). All.:Michel

BARCELLONA (4-3-3): Valdes, Alves (dal 79′ Villa), Mascherano, Song, Jordi Alba; Busquets (dal 75′ Thiago), Xavi, Fabregas; Pedro, Messi, Sanchez (dal 71′ Tello). All.:Vilanova

Ammoniti: Rakitic (S), Busquets, Pedro (B)
Espulsi: 72′ Medel (S)
Arbitro: Lahoz

 

Andrea Croce

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *