Redazione

Russian Premier League, tutti a caccia del Cska Mosca

Russian Premier League, tutti a caccia del Cska Mosca
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Anzhi, Lokomotiv e Terek all'inseguimento della capolista

Cska Mosca, la capolista in festa dopo un gol

La Russian Premier League scende in campo per la decima giornata di campionato. Il Cska Mosca capolista è atteso dal derby contro la Dinamo, avversario sulla carta facile ma che è reduce dalla vittoria sull’Amkar Perm e non è intenzionato a frenare la propria risalita nelle zone che maggiormente gli competono. I ragazzi di Leonid Sluckij non hanno comunque intenzione di fermarsi dopo le sei vittorie consecutive messe in fila nell’ultimo mese. Alle sue spalle in classifica, l‘Anzhi cercherà di tenere il passo dei rossoblù nell’impegno casalingo contro il Volga. Tra le due formazione c’è una distanza abissale e gli opsiti degli uomini di Guus Hiddink non vincono da otto turni. La Lokomotiv sarà invece di scena in casa dello Zenit nell’anticipo delle 12. La squadra di San Pietroburgo, ferita in seguito ai deludenti risultati arrivati di recente, sono in cerca di riscatto, per dare seguito al successo in coppa contro il Baltika. Il Terek Grozny cercherà invece di far riaccendere i riflettori su di sè provando ad espugnare la casa del Kuban per riprendere la marcia verso il sogno, toccato con mano fino ad una settimana fa.

Dopo aver ritrovato la vittoria in occasione della sfida contro il Rostov, lo Spartak cercherà di gare il bis al Zvezda, dimora dell’Amkar Perm, avversario ostico che ha perso solo tre volte in stagione e mai in casa. Proprio il Rostov sarà invece di scena contro il Rubin Kazan, ugualmente impegnato nella risalita nelle zone di prestigio di una graduatoria fattasi altamente competitiva. Dopo il 6-1 al Mordovia, il Krasnodar affronterà il Krylya Sovetov, che deve mettere da parte il rammarico per essersi fatto rimontare dai campioni in carica di Luciano Spalletti da 0-2 a 2-2 sabato scorso. Dopo la batosta i rossoblù se la vedrano contro l’altra formazione neopromossa del torneo: l’Alanyia, reduce da due sconfitte negli ultimi tre turni.

Alessio Tuveri – @aletuve

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *