Leonardo Andreini

Roma-Samp 1-1, giallorossi di nuovo rimontati

Roma-Samp 1-1, giallorossi di nuovo rimontati
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ROMA 26 SETTEMBRE Gara infrasettimanale molto curiosa quella che va in scena questa sera allo stadio Olimpico di Roma per il match fra i capitolini e i liguri della Sampdoria. Il tecnico boemo Zeman schiera il classico 4-3-3 con Taddei che sulla destra vince il ballottaggio con Piris, confermata la presenza davanti dei trittico Totti-Lamela-Destro. Per la Samp illustre l’assenza di Maxi Lopex squalificato per due turni dopo il fattaccio avvenuto nel match casalingo contro il Torino.

PRIMO TEMPO Un buon inizio della Roma che pressa subito la retroguardia blucerchiata senza creare, almeno per i primi 15’, particolari problemi a Romero. Un ottimo avvio del centrocampista Tachtsidis che pressa e svolge alla grande il compito affidatogli dal saggio Zeman, mentre la Samp prova alcune conclusioni lontane dalla porta dell’ex portiere dell’Ajax. Al 20’ grande occasione per la Roma con Lamela che compie un bel diagonale e impensierisce un attento Romero che devia in angolo. Roma comunque pericolosa che chiude nell’area di rigore la Samp. Alla mezz’ora la Samp perde però un uomo fondamentale per l’attacco Pozzi che viene sostituito da Krsticic. E dopo un’azione convulsa ecco che la Roma trova il goal dell’1-0 dopo 35 minuti, Florenzi calcia male e favorisce Totti che di interno destro batte Romero. Si sveglia l’Olimpico e la Roma.  E dopo un minuto di recupero il match si conclude, nel finale due tentativi di contropiede dei capitolini mal riusciti.

SECONDO TEMPO Parte malissimo la Sampdoria che subisce un’espulsione all’inizio del secondo tempo. Enzo Maresca lascia la propria squadra dopo aver toccato Lamela che si involava verso l’area di rigore, doppio giallo e cartellino rosso automatico, Maresca uscendo grida “non l’ho toccato!”. Al 56’ il guardalinee ferma Destro che stava involandosi verso la porta blucerchiata, al replay errore madornale dell’assistente dell’arbitro. Domina comunque la Roma che ci prova in tutti i modi, quando avanza fa male e pressa molto l’avversario specie quando prova a impostare qualche manovra offensiva. Ma al 61’ succede l’incredibile, Stekelenburg si fa scappare un’innocua palla che viene regalata all’ex viola Munari che senza problemi ribadisce in rete per l’1-1. Ma ancora la Samp che con Icardi rischia di siglare il goal del vantaggio; Roma in bambola che sembra non accettare tale risultato senza tuttavia reagire. Proseguono i minuti ma rare occasioni, ma soprattutto poco incisive i portieri infatti non vengono impegnati mai particolarmente. Nel finale, assurda l’occasione capitata da Balzaretti che si fa chiudere nel primo palo. Finisce 1-1 e l’Olimpico fa sentire i primi fischi nell’era zemaniana.

 

MIGLIORE IN CAMPO SPORTCAFE’24: Eder (Sampdoria) : Scatenato, corre come un dannato cerca di essere sempre sul pezzo. Gli manca soltanto il goal per definire una prestazione impeccabile

 

 

 

ROMA (4-3-3): Stekelenburg; Taddei, Burdisso, Castan, Balzaretti; Marquinho, Tachtsidis, Florenzi; Lamela, Destro, Totti. All.: Zeman

SAMPDORIA (4-3-3): Romero; Berardi, Gastaldello, Rossini, Costa; Munari, Maresca, Obiang; Eder, Pozzi, Estigarribia. All.: Ferrara

Marcatori 35’ Totti (R), 61’ Munari (S)

Ammoniti: 11’ Taddei (R), 23’ Maresca (S), 65’ Lamela (R), 66’ Florenzi (R),

Espulsi: 46’ Maresca (S)

 

A cura di Leonardo Andreini


Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *