Redazione

Mercato Inter, addio Paulinho: rinnova con il Corinthians

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MILANO, 20 SETTEMBRE – Altro giro, altra delusione. Preparatevi, tifosi nerazzuri di ogni parte d‘Italia, a veder svanire anche l’ultimo piccolo-grande sogno di mercato: Paulinho, centrocampista offensivo del Corinthians, a lungo seguito durante l’estate dalla dirigenza interista, sta per rinnovare il proprio contatto con il club paulista, mettendo fine alle voci che lo volevano conteso fra Inter e Cska di Mosca.

DIRETTAMENTE ALLA FONTE – La doccia fredda proviene da Edu, ds del Corinthians, che, intervistato da Calciomercato.com, non ha lasciato dubbi sull’evolversi della trattativa fra il brasiliano e i nerazzurri. Edu non ha negato la possibilità di un approccio diretto di Branca con l’entourage del calciatore, ma ha affermato che mai nessun dirigente dell’Inter ha dimostrato direttamente il suo interesse per il gioiello classe ’88 e che nessuna comunicazione ufficiale è stata mai ricevuta dal Corinthians. Paulinho, autore di 15 reti in 79 gare con la maglia dei bianconeri, è in comproprietà e solo il 50% del suo cartellino è posseduto direttamente dal Corinthians, ma dovrebbe essere sul punto di firmare il rinnovo del contratto, spinto dalla voglia di restare in Brasile per giocarsi al meglio le chance di convocazione con la maglia della Selecao.

STALLO – Edu non esclude la possibilità di un trasferimento del suo pupillo, ma l’andamento delle trattative dipenderà da molti fattori, come “l’entità dell’offerta, la volontà del giocatore, e quali saranno le noste necessità al momento”. E’ certo però che, nel caso arrivi la firma sul rinnovo, acquistare Paulinho diventerà molo più complicato: un contratto lungo si traduce in un prezzo maggiore che, probabilmente, solo il Cska potrebbe accettare. La volontà del trequartista è però quella di non lasciare il Brasile per un campionato dalla visibilità ridotta come quello russo, perciò restano alte le possibilità che il discorso trasferimento sia rimandato alla prossima estate.

MALEDIZIONE INTER – Resta conclamata, in ogni caso, la difficoltà del club di Moratti nel riuscire a strappare alla concorrenza i pezzi pregiati del mercato italiano ed internazionale: l’Inter ha visto sfumare nel corso dell’estate tutti i suoi obiettivi più importanti, partendo dall’ ex Destro arrivando fino a Lucas, sbarcato a Parigi alla corte di Ancelotti, e ha dovuto accontentarsi di un mercato condotto completamente in sordina, completato con gli acquisti dell’ultim’ora Gargano e Cassano. Stramaccioni, tecnico giovane ma intelligente, sa di aver bisogno di qualcosa in più per poter compiere il salto di qualità necessario per poter competere con la Juventus, ma spetta alla sua società decidere se e come muoversi. Moratti ha bisogno di viaggiare in sicurezza, tenendo un occhio fisso al portafoglio ed uno al fair-play finanziario, mettendo in secondo piano il mercato e le suggestioni dei tifosi. La crisi è crisi, anche per i petrolieri più ricchi e romanticamente folli d’Italia.

Angelo Chilla

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *