Antonio Foccillo

Milan- Anderlecht, Allegri orientato al cambio di modulo

Milan- Anderlecht, Allegri orientato al cambio di modulo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Allegri orientato a varare un albero di natale con il duo Boa-Emanuelson alle spalle di Pazzini

MILANO, 18 SETTEMBRE – A poche ore dalla partita che potrebbe mettere in discussione la sua permanenza al Milan, Allegri sembra orientato a dare una svolta al suo modulo. Dopo un’estate intera passata a cercare soluzioni tattiche che potessero esulare dalla presenza di Ibrahimovic, il gioco del Milan stenta a decollare. Complice probabilmente la mancanza di un vero e proprio regista a centrocampo, un giocatore che possa creare il gioco e dare i tempi della manovra. Allegri torna così al doppio trequartista dietro l’unica punta, con la speranza di aumentare la circolazione della palla e dare al suo centrocampo muscolare più opportunità di scarico del gioco e avvio della manovra. Confermata la difesa a quattro con De Sciglio, Mexès, Bonera e Antonini, la linea mediana sarà composta da De Jong davanti la difesa, Nocerino e Flamini. Assieme a Boateng ci sarà Emanuelson ad innescare Pazzini. L’olandese, nella passata stagione, ha dato il meglio di sè impiegato da trequartista. Solo panchina per Bojan ed El Shaarawy. La speranza di Allegri è così di sfruttare le due mezze ali per allargare il gioco e la difesa belga. La sua idea tattica non si discosterebbe molto da quella fin qui attuata, ma la possibilità di lasciare al centro dell’area un vero bomber e non contare solo sull’ inserimento senza palla dei centrocampisti potrà portare i suoi frutti, non solo stasera ma anche nel lungo periodo.

Questa la probabile formazione rossonera a poche ore dall’inizio del match: 4-3-2-1: Abbiati; De Sciglio, Bonera, Mexes, Antonini; Flamini, de Jong, Nocerino; Boateng, Emanuelson; Pazzini.

Nel corso del pomeriggio le probabili formazioni di entrambe le squadre e la presentazione del match.

a cura di Antonio Foccillo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *