Redazione

Calciomercato Juve, le strategie di Marotta: Vietto e Jovetic a gennaio

Calciomercato Juve, le strategie di Marotta: Vietto e Jovetic a gennaio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il dg bianconero dovrà farsi strada tra una concorrenza agguerrita. Ma JoJo vuole Torino

TORINO, 18 SETTEMBRE – In una delle settimane più complicate dell’anno per la Juventus, con Chelsea e Roma in agguato, la dirigenza non smette comunque di pensare al mercato. Buone notizie sia dall’Argentina che da Firenze, per ciò che riguarda i prossimi obiettivi bianconeri: Marotta può sorridere.

IL NUOVO FALCAO – Vietto è un giovane che sta facendo molto bene in Argentina. Ha grossissime potenzialità e diventerà un grande giocatore se continuerà a lavorare come sta facendo. Se assomiglia a Radamel Falcao? Diciamo di sì anche se è più piccolino di statura”. Parole dell’agente del giovane attaccante argentino, finito sotto le attenzioni di molte grandi squadre europee dopo le sue recenti prestazioni, una su tutte la straordinaria tripletta del 4 settembre contro il San Martin.

Strappare il talentino 18enne al suo Racing Avellaneda non sarà un’operazione facile, considerata la giovane età del ragazzo e le sue ottime qualità: un’esca perfetta per le big del nostro continente, Real Madrid in primis. Naturalmente se il club di Florentino Perez decidesse di puntare il giocatore, il nuovo corso bianconero che non si presta ad aste al rialzo potrebbe decidere di abbandonare l’obiettivo. Ma quella dell’interesse merengue per ora è solo una voce. Ciò che per ora è sicuro, è che lo stesso agente di Vietto ha confermato l’interesse della Juventus, invitando però alla calma e assicurando che il giocatore finirà in un grande club. I bianconeri, per ora, sono in testa.

JOVETIC CON MILIONI – Notizie confortanti anche dal capoluogo toscano. Stevan Jovetic, obiettivo dichiarato dell’estate di Marotta e Agnelli, dopo l’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport la settimana scorsa che non è molto piaciuta alla dirigenza Della Valle, sembra suggerire con maggior convinzione la sua volontà di trasferirsi in un club che possa garantirgli la partecipazione in Champions: la sponda torinese è molto più che una semplice ipotesi. Il calciatore, che considera come attualmente valida la clausola rescissoria di 30 milioni (che lo libererebbe nel caso in cui una società fosse disposta a pagarla) firmata in occasione del rinnovo contrattuale del 2011, non vuole trattare in alcun modo con la Fiorentina per alzare il suo prezzo. Della Valle, infatti, non considera più valida legalmente la rescissione a 30 milioni, e propone al giocatore un ritocco alla clausola che si assesti sui 45-50 milioni di euro. L’intenzione della dirigenza toscana è ovviamente quella di impedire a Marotta di portare sotto la Mole il gioiellino di Firenze, anche se lo stesso montenegrino, con le idee ben chiare in testa, rifiuta di firmare ogni nuova proposta viola. Il linguaggio implicito di Jovetic dice: a Firenze per quest’anno, poi Torino. Da non escludere, poi, che Marotta riprovi già a gennaio.

 

Matteo Brutti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *