Leonardo Andreini

L’angolo del Tattico: il Milan di Allegri

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

PORTIERI – Il Milan da diversi anni a questa parte ha affidato le chiavi della porta rossonera a Christian Abbiati, portiere di livello assoluto e dal rendimento assicurato. In panchina si siede Marco Amelia, altro portiere di alto livello che si fa trovare pronto ogni qualvolta gli si presenti l’occasione.

DIFESA –  Il Milan ha perso moltissimo con la cessione di Thiago Silva agli sceicchi del PSG, il talento brasiliano lascia infatti un vuoto al momento incolmabile al centro della difesa dove per ora si collocano il neo acquisto Francesco Acerbi, assieme a Daniele Bonera. Con Mexes in panchina attenzione anche a Mario Yepes e all’ex Udinese Cristian Zapata. Sugli esterni il Milan schiererà Ignazio Abate sulla fascia destra e Luca Antonini sulla sinistra. Il primo avrà come alternativa la promessa Mattia De Sciglio, l’altro invece avrà varie scelte fra cui Mesbah e l’infortunato Didac Vilà.

CENTROCAMPO – L’ingaggio di Riccardo Montolivo (al momento infortunato) non ha dato nelle prime apparizioni in campo quello che la dirigenza rossonera avrebbe voluto; niente di grave e non dovrebbe perdere il posto, ma in questo ruolo c’è molta scelta con il capitano Massimo Ambrosini titolare inamovibile. Con l’ingaggio di Nigel De Jong, la concorrenza a centrocampo non manca. Scalpita anche Antonio Nocerino per essere inserito nel trio di centrocampo voluto da Max Allegri. L’infortunio di Sulley Muntari e le prestazioni così così dello scorso anno da parte di Flamini inducono a pensare che ci possa essere spazio per il senegalese Bakaye Traorè, ancora non in condizione ottimale. Sulla trequarti spazio al Boa Boateng che si alternerà con Urby Emanuelson.

ATTACCO – L’ennesimo infortunio di Alexander Pato e la cessione di Cassano hanno liberato il posto ai due nuovi acquisti. Giampaolo Pazzini e Bojan Kricic dovrebbero essere titolari, ma attenzione al “Faraone” El Shaaraway che non dimostra affatto di essere inferiore.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *