Massimiliano Riverso

La crisi del Milan, il mercato e il futuro di Allegri (Esclusiva)

La crisi del Milan, il mercato e il futuro di Allegri (Esclusiva)
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MILANO, 17 SETTEMBRE – Due sconfitte nelle prime tre gare di campionato, non accadeva da ben 82 anni. Un allenatore in bilico, dopo uno scudetto e un secondo posto alle spalle della Juventus degli ‘imbattibili’. La gestione assurda del caso Thiago-Ibra e la fuga dei senatori, da sempre indigesti al tecnico toscano.

Massimiliano Allegri è stato messo con le spalle al muro dalla società di via Filippo Turati, come testimonia il deludente e mal gestito mercato low cost che ha portato a Milanello giocatori modesti come Zapata e Costant, promesse mai esplose (Bojan) e un vuoto tecnico incolmabile per i top player trasferitisi a suon di milioni sotto la Torre Eiffel

Stefano Peduzzi, editorialista di MilanNews.it, analizza in esclusiva ai nostri microfoni la crisi profonda del Milan.

Stefano, cosa manca realmente alla formazione di Allegri?

Manca molto. La squadra è stata rivoluzionata, ci vorrà del tempo per ricostruire il Milan e non sarà facile. Secondo me il Milan di quest’anno troverà delle difficoltà ad entrare nel gruppo di testa, resto molto scettico. La difesa mi preoccupa, a centrocampo manca qualità e là davanti non c’è più l’Ibra di turno che cambia le partite. Credo davvero che sarà un anno di patemi per i tifosi rossoneri“.

Quali sono le sue considerazioni sulla qualità del lavoro svolto durante il ritiro dal tecnico toscano. Ritardo di preparazione o mercato fallimentare?

Non mi sembra una squadra in ritardo di preparazione, ma di una squadra che ha delle evidenti lacune nelle tre zone del campo. Il mercato è stato deludente e mal gestito: sono partiti due top player come Ibra e Thiago, tanti elementi portanti dello spogliatoio. Sostituirli con giovani scommesse e giocatori non all’altezza è stato un rischio“.

Chi sarebbe, in caso di esonero di Allegri, l’allenatore ideale per il Milan?

Non credo che se arrivasse un allenatore di grande spessore possa cambiare il corso della stagione. Credo che si andrà verso una soluzione interna con Inzaghi affiancato da Tassotti“.

Massimiliano Riverso

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *