Antonio Foccillo

Serie A, Juventus-Genoa: presentazione e probabili formazioni

Serie A, Juventus-Genoa: presentazione e probabili formazioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Prove di Champions per gli uomini di Carrera, che schiererà lo stesso undici che scenderà in campo a Londra contro il Chelsea

Granqvist con la maglia del GenoaGENOVA, 16 SETTEMBRE – A Marassi arrivano i campioni d’Italia della Juventus, attesi fra tre giorni all’esordio in Champions contro il Chelsea. I bianconeri viaggiano a punteggio pieno dopo le vittorie su Parma e Udinese, mentre i grifoni devono riscattare la rocambolesca sconfitta del Massimino contro il Catania. Sarà una partita dal sapore particolare per i due neo genoani Borriello ed Immobile, passato e futuro (si spera) della Vecchia Signora.

QUI GENOA – De Canio ha ancora alcuni nodi da sciogliere per quanto riguarda l’unidici titolare. Il principale riguarda proprio l’attacco. In vantaggio per ora Marco Borriello, non al top della condizione, ma la tentazione di schierarlo in tandem con Immobile è forte : “Non escludo un cambio di modulo – ha spiegato De Canio alla vigilia – Però ad essere determinante sarà la mentalità dei giocatori. Effettivamente ho diversi dubbi, legati anche al fatto che sarà la prima volta che giocheremo di pomeriggio. Farà infatti caldo e ci sono alcuni giocatori che non hanno ancora 90 minuti nelle gambe. Mi riferisco a Ferronetti, ma anche a Borriello che per altro è un professionista molto serio e si sta allenando bene. Affronteremo una squadra forte con mentalità e valori tecnici importanti, l’attenzione dovrà essere massima”.
In difesa Ferronetti non dovrebbe essere della partita, al suo posto Sampirisi dovrebbe occupare l’out di destra. Dubbi anche a centrocampo , l’unico sicuro di una maglia da titolare è Kucka a cui dovrebbe essere affiancato Seymour e uno tra Merkel e Bertolacci, con l’ex Milan in vantaggio.

QUI JUVENTUS – Niente turn over in vista della sfida dello Stamford Bridge, Carrera in conferenza è stato chiaro : ”Qui alla Juve siamo una squadra ,non abbiamo né titolari né seconde linee. Metteremo in campo sempre la formazione migliore. Chi sta meglio gioca. Intanto Lucio ha recuperato a tempo di record e con un mese di anticipo è già tornato a disposizione, lavorando negli ultimi giorni con la squadra. Dunque sono tutti disponibili, compreso Bendtner. Restano a Torino soltanto Pepe e Padoin, ma abbiamo una rosa ampia che ci permette di fare delle scelte ”.  Aspettiamoci quindi la formazione tipo, con un unico dubbio legato all’esterno sinistro di centrocampo con il ballottaggio tra De Ceglie e Giaccherini , visto il rientro di Asamoah solo nella giornata di venerdi.

Le formazioni

GENOA  ( 4-3-3 ) – Frey ; Sampirisi, Granqvist, Canini, Antonelli ; Kucka, Seymour, Merkel ; Jorquera, Borriello, Janokovic.

JUVENTUS (3-5-2) – Buffon ; Barzagli, Bonucci, Chiellini ; Lichtsteiner, Marchisio, Pirlo, Vidal, Giaccherini ; Vucinic, Giovinco

Antonio Foccillo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *