Redazione

Premier League 4a giornata, i risultati del sabato

Premier League 4a giornata, i risultati del sabato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La mancata stretta di mano tra Ferdinand (QPR) e Terry (Chelsea) – Reuters

LONDRA, 15 SETTEMBRE – Si sono da poco concluse le gare della 4a giornata di Premier League. Vittorie importanti per Manchester United e Arsenal, il Fulham vince la sua prima partita di questo campionato, lo “Swansealona” esce sconfitto contro l’Aston Villa. Pareggi per Manchester City e Chelsea contro le “piccole” Stoke City e QPR. A seguire tutti i dettagli dei match.

NORWICH 0-0 WEST HAM (Ore 13.45)

ARSENAL 6-1 SOUTHAMPTON – Gunners dilaganti contro un Southampton privo di gioco: vantaggio al minuto 11 con un autogoal di Hooiveld, raddoppio di Podolski al 31′ su calcio d’angolo battuto da Cazorla. Dopo 3 minuti è tripletta Arsenal con Gervinho che, messo davanti al portiere da Arteta, non sbaglia. Al 37′ altro autogoal, stavolta di Clyne: Gervinho porta palla in avanti, scambia con Gibbs che mette al centro ma la sfortunata deviazione del difensore manda la palla in porta. Al 45′ il goal dello Southampton: cross dalla fascia destra, uscita maldestra di Szczesny che lascia lì la palla e Fox la mette dentro. Nella ripresa Gervinho e Walcott permetto ai Gunners di dilagare e di demolire il malcapitato Southampton.

ASTON VILLA 2-0 SWANSEA – Lowton 16′, Benteke 88′.

FULHAM 3-0 WBA – Berbatov 32′, 45′ (rig.), Sidwell 89′.

MANCHESTER UNITED 4-0 WIGAN – Lo United ha subito l’occasione per passare in vantaggio: al 6′ calcio di rigore, sul dischetto va Hernandez che però sbaglia. Per attendere la prima rete del match si arriva al minuto 52: angolo dalla destra di Giggs, Scholes stacca e mette in rete. Al 63′ raddoppio Red Devils: angolo dalla destra di Nani, Buttner stoppa la palla, la cede ad Hernandez che in solitaria mette alle spalle del portiere. Al 67′ è lo stesso Buttner a segnare il 3-0, mentre al minuto 82′ Powell mette fine al match segnando il 4-0.

QPR 0-0 CHELSEA – Subito scintille a Loftus Road: non c’è stata l’attesa stretta di mano tra John Terry e Anton Ferdinand. Continua ancora il dissidio tra i due giocatori dopo i presunti insulti razzisti del capitano del Chelsea al giocatore del QPR, episodio della passata stagione. Protagonista della prima frazione di gioco è Julio Cesar: l’ex nerazzurro tiene in vita gli Hoops con due ottime parate. Al 4′ è Hazard ad avere l’occasione per il vantaggio ma il suo tocco di punta non coglie impreparato il portierone brasiliano, che devia in angolo. Al 17′ Torres entra in area dalla destra e con il sinistro cerca il palo lungo ma ancora Julio Cesar dice di no al Chelsea. Al 30′ contatto Phillips-Hazard in area QPR, il belga va a terra ma non viene concesso il rigore. Al 36′ David Luiz manca di testa il goal del vantaggio su assist di Lampard da calcio d’angolo. Al 56′ gran palla di Granero che pesca Park all’altezza del dischetto, ma il colpo di testa del coreano finisce tra le braccia di Cech. Altra ghiotta occasione prima per il Chelsea con Ivanovic che manda a lato di testa una buona palla goal, poi per il QPR con Zamora che salta Cech e prima di calciare si fa stoppare dalla difesa dei Blues. Al 87′ clamorosa palla goal sciupata da Hazard che di piatto, tradito dal terreno, manda la palla alta sulla traversa. Finisce 0-0.

STOKE 1-1 MANCHESTER CITY – Al Britannia Stadium la prima occasione è per Tevez che manda di poco a lato un tiro a giro al minuto 5. Dopo dieci minuti è lo Stoke a passare: angolo dalla sinistra, batti e ribatti in area, alla fine spunta Crouch che vince un rimpallo e mette in rete. Al 20′ è Balotelli a sfiorare il pareggio con una girata di sinistro in area di rigore, ma la palla è alta. Il pareggio arriva al 35′: punizione dalla trequarti di Tevez, Javi Garcia stacca di testa e manda in rete il pallone. Nella ripresa protagonista la difesa dello Stoke, specialmente nel finale: prima il palo di Nasri al 89′ su colpo di testa, con la deviazione di Begovic, già miracoloso in precedenza, poi il salvataggio sulla linea di Shawncross su un pallonetto sicuro di Dzeko. Finisce 1-1, pareggio tutto sommato giusto.

Leo Mastromauro

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *