Giuseppe Alessi

Premier League, si riparte col derby QPR-Chelsea

Premier League, si riparte col derby QPR-Chelsea
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo la pausa delle nazionali, torna la Premier League.

LONDRA, 15 SETTEMBRE – E’ di nuovo tempo di Premier League e, dopo tre giornate, in testa c’è il Chelsea a punteggio pieno. Subito dietro a quota 7 punti ci sono le sorprese Swansea City e West Bromwich, oltre ai campioni d’Inghilterra del Man City. Dietro, invece, rimane solo a 0 punti il Southampton di Ramirez, appena arrivato. Chiamati al riscatto Liverpool, QPR e Aston Villa a un punto e il Tottenham che di punti ne ha solamente due.

Uno fra i match più interessanti del weekend è senza dubbio uno dei derby di Londra, QPR-Chelsea (sabato, h 16). La squadra di Di Matteo affronta i Rangers a 15 giorni dalla sfida da incubo di Supercoppa Europea contro l’Atletico Madrid che, probabilmente, avrà incrinato, anche se solo leggermente, la sicurezza acquisita fino a quel momento. Di fronte, il Chelsea, avrà una squadra nuova ma potenzialmente di buona fattura: starà a Mark Hughes, che con la maglia del Chelsea ha disputato quasi cento partite, cementare un gruppo di giocatori talentuosi. In Inghilterra i tabloid hanno tanto parlato della querelle tra Anton Ferdinand (difensore del QPR e fratello del più famoso Rio) e John Terry. Nella partita della scorsa stagione JT avrebbe rivolto ingiurie a sfondo razzista nei confronti di Ferdinand, il quale starebbe pensando a non stringere la mano nella tradizionale cerimonia di inizio match. Ma si sa in Inghilterra vanno matti per questi retroscena e i fotografi sono tutti pronti a immortalare il momento.

Intanto alle 13.45 va di scena, nella godibilissima cornice di Carrow Road, Norwich City-West Ham. I londinesi dovranno fare a meno del neo acquisto Carroll, infortunatosi nella bella vittoria sul Fulham di Berbatov. Proprio i Cottagers avranno l’occasione di riscattarsi alle 16 contro il buonissimo West Bromwich Albion.

Alle 16 altre quattro gare, oltre alla già citata QPR-Chelsea. Nella gara di Emirates, l’Arsenal, in forma e col morale alto dopo i due gol di Anfield, affronta il Southampton, unica squadra a 0 punti. Il Manchester United, in vista della sfida di Champions League di mercoledì contro il Galatasary, probabilmente schiererà un undici alternativo, tenuto conto dell’accessibilità della gara casalinga contro il Wigan. L’altro Manchester, il City, sarà ospitato dallo Stoke nell’ostico Britannia Stadium, in cui lo scorso anno un capolavoro di Crouch, aveva quasi dissipato ogni speranza di titolo per gli uomini di Mancini, che poi finirono per vincerlo quel campionato. Domani con la maglia biancorossa dello Stoke scenderà in campo Michael Owen che, con lo United, ha già fatto male ai Citizens nella finale del Community Shield del 2009.  L’Aston Villa, infine, attende lo Swansea City.

Alle 18.30 c’è Sunderland-Liverpool. La sconfitta in casa contro l’Arsenal non è andata giù ai tifosi Reds che attendono subito una risposta da Gerrard e compagni. Rodgers, però, non sembra preoccupato: ha fatto anzi notare che il gioco è stato di buon livello, quindi i risultati arriveranno.

Una sola gara di domenica, alle 14.30,quando il neopromosso Reading ospiterà il Tottenham di Villas Boas, a proposito di tecnici che non se la passano bene.

Everton-Newcastle, lunedì h 21, chiude il programma della quarta giornata.

Premier League, 4° giornata

Ecco il programma completo:

Sabato, h 13.45

Norwich-West Ham

Sabato, h 16

Aston Villa-Swansea City

Stoke City-Man City

Manchester United-Wigan

Arsenal-Southampton

Fulham-West Bromwich Albion

QPR-Chelsea

Sabato, h 18.30

Sunderland-Liverpool

Domenica, h17

Reading-Tottenham

Lunedì, h 21

Everton-Newcastle

Giuseppe Alessi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *