Matteo De Angelis

“Manita” della Roma al Novara: 5-2 all’Olimpico!

“Manita” della Roma al Novara: 5-2 all’Olimpico!
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

I giallorossi vincono 5-2 all'Olimpico e vanno a -4 dalla Lazio terza - 4ROMA, 1 APRILE – La Roma batte il Novara nel lunch match della 30.a giornata e si ricandida prepotentemente per un posto in Europa. La squadra di Luis Enrique sale a 47 punti mentre gli uomini di Attilio Tesser vedono allontanarsi la speranza di rimanere in Serie A anche il prossimo anno.

LA PARTITA – La Roma si sbarazza del Novara in una partita molto più combattuta di quella che potrebbe far pensare il risultato. I piemontesi vanno infatti in vantaggio al 17′ con un preciso colpo di testa di Caracciolo prima di essere ripresi al 25′ da Marquinho. Ci pensa poi Osvaldo a portare in vantaggio la squadra di casa al 34′; nel secondo tempo prima Simplicio poi Bojan portano la Roma sul risultato di 4-1 che sembra chiudere l’incontro. C’è invece ancora tempo per il gol del 4-2 di Morimoto prima della rete finale siglata da Lamela nel recupero.

LE ANALISI DEL MATCH – La Roma supera brillantemente l’ostacolo Novara in una gara ricca di gol. La squadra di Attilio Tesser, dopo aver mantenuto la porta inviolata negli ultimi tre incontri, è costretta a piegarsi difronte alla supremazia dei giallorossi di Luis Enrique, sempre a segno in casa in questo campionato. I primi tre gol dell’incontro arrivano tutti su colpo di testa, segno che entrambe  le difese soffrono, e non poco, questo tipo di situazioni. Il primo tempo si conclude sul risultato di Roma 2-1 Novara. Alla ripresa del match gli ospiti tentano il tutto per tutto, consapevoli che un pareggio servirebbe a ben poco ai fini della classifica, ma vengono puniti prima da uno splendido cucchiaio di Simplicio e poi dal contropiede finalizzato da Bojan. Morimoto segna il suo quinto gol della carriera alla Roma, rete utile solo per le statistiche dato che la squadra di casa controlla agevolmente il risultato prima di chiudere definitivamente i conti con Lamela. La Roma si porta ora a -4 dal terzo posto mentre gli uomini di Tesser vedono ulteriormente complicata la loro rincorsa verso la permanenza nella massima serie.

ROMA 5 (25′ Marquinho, 34′ Osvaldo, 55′ Simplicio, 61′ Bojan, 92′ Lamela)
NOVARA 2 (17′ Caracciolo, 78′ Morimoto)

Le Formazioni

ROMA (4-3-3): Stekelenburg; Taddei, Kjaer, De Rossi, Josè Angel; Gago, Marquinho, Simplicio (58′ Perrotta); Bojan (63′ Lamela), Totti (82′ Viviani), Osvaldo. A disp.: Curci, Rosi, Cicinho, Piscitella. All.: Luis Enrique

NOVARA (5-3-2): Ujkani (46′ Fontana); Morganella, Paci, Lisuzzo, Garcia, Gemiti; Porcari, Pesce, Jensen (65′ Mazzarani); Jeda (60′ Morimoto), Caracciolo. A disp.: Rinaudo, Centurioni, Radovanovic, Rubino.  All.: Attilio Tesser

Ammoniti: Paci (N) Bojan (R)
Espulsi: nessuno
Arbitro: Andrea Romeo di Verona
a cura di Matteo De Angelis
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *