Redazione

Ligue1, Ibrahimovic: “Qui posso vincere la Champions”

Ligue1, Ibrahimovic: “Qui posso vincere la Champions”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sempre la solita speranza Champions per Zlatan Ibrahimovic. “Credo in questo progetto”. Il Milan è ormai un lontano ricordo.

PARIGI, 12 SETTEMBRE – Zlatan Ibrahimovic, a quasi due mesi di distanza dal matrimonio che lo legherà per i prossimi tre anni al Paris-Saint Germain, è sempre più sicuro di aver fatto la scelta giusta. L’obiettivo più grande dell’ex rossonero è quello di vincere, oltre all’ennesimo campionato con l’ennesimo squadrone europeo, la sua prima Champions League. In un intervista rilasciata a Champions, la rivista ufficiale della Uefa, Ibra parla proprio dell’ambito trofeo: “Non sarei venuto qui se non avessi pensato che il Psg potesse vincere la Champions League. E’ vero che non l’ho mai vinta, ma non mi dispero. I trofei arrivano insieme ai grandi giocatori e ho vinto molto perché ho giocato con grandi calciatori che mi hanno aiutato. Ora sto con grandi giocatori. Non vincerai mai nessun trofeo da solo, questo è certo”. 

INCUBO CHAMPIONS LEAGUE – Lo strano rapporto tra il campione svedese e la “coppa dalle grande orecchie” è sempre stato circondato da qualche aspetto a dir poco sfortunato. L’inter prima e il Barcellona poi riuscirono a vincere il trofeo solo dopo aver ceduto Ibra. Se non dovesse conquistarlo neppure con il club parigino, il sogno di vincere la Champions League potrebbe trasformarsi nel suo incubo peggiore. Per ora però non sembra essere così, e spiega: ” Sono convinto che il Psg potrà vincerla. Ogni grande città ha bisogno di una grande squadra. La città c’è e la squadra ci sta arrivando. Ci vorrà tempo perché è tutto nuovo qui, ma è l’obiettivo del club e abbiamo tutto quello che ci serve perché succeda”.

DA MILANO A PARIGI – Tra le numerose motivazioni per le quali Zlatan Ibrahimovic ha lasciato l’Italia e il Milan, probabilmente, quelle che maggiormente hanno influenzato la sua scelta sono state la grande ambizione francese di crescita e il poco entusiasmo rossonero. Il futuro è qui – dice Ibra – “Io ho solo cose positive da dire del Milan, ma qui hanno un sogno, credo che i loro sogni possano diventare realtà ed io voglio farne parte” . Un po’ di Milan ci sarà anche qui a Parigi ed ha il nome di Carlo Ancelotti, che avrebbe voluto Ibra già al Milan nel 2006. “E’ il destino. – dice l’attaccante – Finalmente lavoriamo insieme. Gli ho parlato prima di venire e mi ha convinto, dicendo che era un’ opportunità fantastica. Tutto quello che mi ha detto sarebbe successo lo sto vedendo ora”.

a cura di Matteo Biondani

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *