Fabio Pengo

L’Italia vince ma non convince: 2-0 contro Malta

L’Italia vince ma non convince: 2-0 contro Malta
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

PARMA, 11 SETTEMBRE – L’Italia di Cesare Prandelli batte la provinciale rappresentativa dello stato di Malta per 2-0 grazie alla splendida rete di Mattia Destro a cinque minuti dall’inizio dell’incontro e alla rete di Peluso allo scadere del tempo. Per il resto dell’incontro gli azzurri si limitano a contenere gli avversari nella propria metà campo; in avanti si affidano alle geometrie di Pirlo, al dinamismo di Marchisio per servire Osvaldo e Destro. Nella ripresa la velocità di Insigne vivacizza le manovre d’attacco che però non vengono sfruttate dal neo entrato Pazzini. Ci vuole un’invenzione di Pirlo a trovare Peluso da calcio d’angolo per trovare il secondo goal.

 

LA PARTITA –  L’incontro promette davvero bene grazie alla rete di Mattia Destro che, a 5 minuti dal fischio d’inizio su assist pregevole di Marchisio, brucia due difensori in scatto e batte il portiere maltese Hogg che esce in maniera disperata sull’attaccante. D’ora in poi gli azzurri se la prendono comoda e si affidano ai talenti dei singoli per mettere in difficoltà il Malta di Ghedin; a centrocampo Pirlo e Marchisio salgono in cattedra e smistano palloni agli attaccanti italiani attraverso lanci lunghi: al 17′ Osvaldo stoppa al volo, passa in mezzo agli avversari e si trova a tu per tu con Hogg ma Dimech gli toglie la palla all’ultimo secondo e si rifugia in corner. Al 26° minuto Diamanti ci prova su punizione da posizione defilata con un tiro tesissimo destinato apena sotto la traversa ma è ancora il portiere maltese che alza la sfera oltre la traversa. La squadra maltese si chiude in difesa con tutti i suoi effettivi e diventa una fortezza inespugnabile tanto che arrivano in area avversaria anche Nocerino, Bonucci e Peluso che dopo un inizio tentennante prende coraggio. Il primo tempo si chiude sul risultato di 1-0. Nella ripresa esce Diamanti protagonista di una prova non proprio ai suoi livelli ed entra Insigne che regala velocità e fantasia alla squadra di Prandelli: con una serie di finte si beve ripetutamente Borg e Agius e fa piovere dalla sinistra una serie impressionante di cross che però vengono intercettati alla bene e meglio dal portiere Hogg e dai suoi compagni. Al 69′ esce Osvaldo ed entra Pazzini che non perde tempo e si presenta subito in area maltese ma non riesce ad inquadrare la porta su suggerimento di Insigne. Due minuti più tardi l’attaccante milanista scavalca l’estremo difensore avversario con un pallonetto ma non riesce a correggere in porta. Proprio nei minuti direcupero Federico Peluso salta più in alto di tutti e colpisce di test un pallone calciato da Pirlo; Hogg si lascia sfuggire la sfera che carambola su Cohen e finisce in porta fissando il punteggio sul 2-0. L’italia vince ma non come da pronostico avendo sofferto contro un avversario che si è disposto ordinatamente in campo.

Fabio Pengo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *