Redazione

Lega Pro, il punto sui campionati dopo la seconda giornata

Lega Pro, il punto sui campionati dopo la seconda giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ROMA, 11 SETTEMBRE – Nel fine settimana appena trascorso è stata disputata la seconda giornata dei campionati della Lega Pro. Vediamo il punto della situazione e i fatti salienti dei campionati di Prima e Seconda Divisione.

PRIMA DIVISIONE – Nel girone A di Prima Divisione al comando si è formato un terzetto di squadre formato da Lecce, Carpi e Virtus Entella. Due favorite della vigilia e i neopromossi liguri che comandano la graduatoria a punteggio pieno frutto di due vittorie in altrettante partite. Le luci della ribalta del turno vanno al Carpi, che si aggiudica il derby con la Reggiana per 2 – 0 e prosegue nel cammino intrapreso lo scorso anno volto a cercare la promozione nella serie cadetta. Dopo un primo tempo povero di emozioni, gli uomini di Tacchini piazzano un uno-due micidiale tra il sessantacinquesimo e il sessantottesimo minuto con Concas e Kabine, per poi controllare senza particolari problemi la reazione degli avversari. Vince in trasferta il Lecce che si impone per 2 – 1 sul difficile campo del Cuneo. Successo meritato ma faticato dei pugliesi soprattutto in virtù di un’ottima prestazione dei padroni di casa che, soprattutto nel primo tempo, hanno creato non pochi problemi agli uomini di Lerda grazie ad un pressing asfissiante e continuo. Di Esposito e Bogliacino le reti del successo del Lecce mentre per il Cuneo il momentaneo pareggio è stato opera del sempreverde Fantini dal dischetto. Tra gli altri risultati spicca la goleada dell’Entella che travolge il Treviso per 4 – 1 e il pareggio tra Cremonese e Albinoleffe, con i padroni di casa che annullano la penalizzazione e i seriani ancora lontani dal raggiungere lo zero in classifica essendo partiti da -10. Nel girone B si isola in testa alla classifica il neopromosso Perugia, unica squadra a punteggio pieno di tutto il raggruppamento. Gli umbri hanno espugnato Barletta con un goal di Politano al trentacinquesimo della prima frazione, ma i padroni di casa possono recriminare per alcune dubbie decisioni arbitrali e per parecchie occasioni da rete non sfruttate per mancanza di precisione e bravura dell’estremo difensore ospite. Alle spalle della battistrada avanza il Gubbio che sconfigge il Frosinone per 1 – 0 grazie ad un calcio di rigore realizzato da Scardina. Nella sfida tra le due blasonate compagini ottima nel primo tempo la prova dei rossoblù, mentre nella ripresa i laziali hanno premuto sull’acceleratore per cercare di pervenire al pareggio senza tuttavia riuscire nel loro intento. Ottimo il successo dell’Avellino che si impone a Carrara per 1 – 0 mentre il Benevento riprende la rincorsa verso le posizioni che contano affermandosi per 2 – 0 contro il Viareggio e il Latina supera di misura il Catanzaro con una rete di Barraco giunta a metà della ripresa.

SECONDA DIVISIONE – Nel girone A di Seconda Divisione volano al comando il Savona, il Forlì e il Renate, uniche tre compagini rimaste a punteggio pieno. I liguri travolgono tra le mura amiche il Casale per 5 – 2 e si confermano come una brillante realtà del raggruppamento dopo il successo colto a Busto Arsizio nella giornata inaugurale. I padroni di casa sono stati agevolati da una doppia espulsione a carico dei piemontesi ma il successo appare del tutto legittimo e meritato. Grande impresa anche per il Forlì, che espugna Milazzo per 4 – 0 dando una brillante dimostrazione di forza. Gli emiliani hanno archiviato la pratica già nel primo tempo chiuso avanti di tre reti e nella ripresa si sono limitati a contenere le peraltro scarse velleità di rimonta dei padroni di casa. Ottima affermazione in trasferta anche per il Renate, che conferma le proprie ambizioni per un campionato di vertice andando a vincere a Bassano per 2 – 0 con una doppietta di Brighenti nella seconda frazione di gioco. Nelle altre partite da segnalare il ritorno al successo della Pro Patria che viola il “Moccagatta” di Alessandria per 2 – 1, riscattando alla grande lo scivolone interno di sette giorni prima contro il Savona. Nel girone B al comando a quota sei punti troviamo l’Aprilia e il Chieti con quest’ultima squadra che merita le luci della ribalta per la vittoria netta e schiacciante ottenuta per 4 – 1 contro la Salernitana. Partita già praticamente chiusa nel primo tempo quella tra i neroverdi e i granata grazie ad una doppietta di De Sousa giunta in pochi minuti intorno alla mezz’ora di gioco. Nella seconda frazione i campani provano una reazione ben contenuta dai padroni di casa, che chiudono poi il match con le reti di De Pinto e Alessandro. Già sulla graticola il tecnico salernitano Galderisi, principale imputato per la partenza disastrosa dei campani ancora fermi al palo dopo due gare di campionato. L’altra battistrada, l’Aprilia, si impone a Foligno per 3 – 1 bissando il netto successo contro l’Arzanese della settimana precedente e si candida come una delle possibili protagoniste per tutto il resto del campionato. Importante successo esterno del Pontedera che espugna l’Aquila per 2 – 1, mentre ottengono i tre punti tra le mura amiche l’Arzanese e l’Aversa Normanna sconfiggendo entrambe per 3 – 0 rispettivamente il Campobasso e il Fondi.

a cura di Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *