Antonio Scali

CurioSport: Niang fermato senza patente, si spaccia per Traoré

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MILANO, 10 SETTEMBRE 2012- Sarà capitato un po’ a tutti di commettere qualche piccola infrazione alla guida della nostra automobile come un sorpasso non consentito o uno stop non rispettato ma forse nessuno ha osato tanto ardire come il giovane milanista Niang. L’attaccante da poco arrivato a Milano è stato definito come un sosia di Balotelli, non tanto per la rivedibile acconciatura o per le prodezze in campo quanto per il carattere focoso ed estroverso che li contraddistingue. E Niang non ha certo smentito questi giudizi.

“SONO TRAORE’ “– L’attaccante è stato fermato dai vigili nei pressi di Piazza della Repubblica a Milano mentre era alla guida di una vettura. Nulla di strano se non fosse che Niang deve ancora compiere 18 anni e quindi non dispone di patente. Ciò che più sorprende è la pronta risposta di questo giovanotto per nulla deciso ad ammettere la grave violazione: Niang ha infatti dichiarato ai vigili di essere Traoré, suo compagno al Milan con qualche primavera in più sulle spalle. Alla richiesta dei vigili di esibire i documenti il falso Traoré ha detto di averli lasciati in albergo ma la pagliacciata era ormai stata scoperta e al giovane Niang adesso non resta che pagare una multa salata. Probabilmente anche il Milan prenderà provvedimenti circa il comportamento del suo tesserato.

A questo punta resta solo da chiederci come l’avrà presa Traoré!

Antonio Scali

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *