Modestino Picariello

Qualificazioni Mondiali, Italia-Malta: Prandelli cambia modulo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L'allenatore della Nazionale cambia modulo
MEDOLLA, 10 SETTEMBRE 2012 – Dopo il deludente pareggio contro la Bulgaria e alla vigilia del test contro Malta, l’Italia ricerca concentrazione e stimoli preparandosi a Medolla, uno dei comuni dell’Emilia maggiormente colpiti dai terremoti del maggio scorso.

CAMBI DI FORMAZIONE – Primo obiettivo di Prandelli è correggere, nel più breve tempo possibile, tutte le lacune emerse dalla gara di venerdì: difesa lenta, mancanza di profondità del gioco, tenuta fisica precaria. Per questo sono previste diverse novità nell’undici anti-Malta.
Sembra finalmente arrivato il momento di Insigne: il talento napoletano si è messo in mostra nella partitella di ieri con una tripletta e si candida al posto da titolare, probabilmente a scapito di uno spento Giovinco. Cambio anche nel modulo: dal 3-5-2 si passerà ad un 4-3-1-2 con Diamanti (in panchina venerdì) nel ruolo di trequartista

ENTUSIASMO EMILIANO – Intanto la Nazionale era seguita da occhi pieni di ammirazione: erano quelli degli abitanti di Medolla, che da maggio convivono con i danni del terremoto e molti dei quali sono ancora senza casa. Concordi i commenti di Prandelli ed Abete, presidente della Figc, che hanno sottolineato l’importanza e le responsabilità della Nazionale, ringraziando tutto il pubblico (2000 presenti, di cui oltre 500 bambini) per il bagno di emozione riservato agli azzurri.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *