Redazione

F1, Gp Italia: Hamilton il più veloce a Monza

F1, Gp Italia: Hamilton il più veloce a Monza
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nella prima sessione benissimo Schumacher e le McLaren, che si confermano anche nella seconda. Bene la Ferrari ma qualche problema di troppo per Alonso.

Ma Qinc Hua all’esordio in F1 – G.Perottino, Reuters

MONZA, 7 SETTEMBRE 2012 – Si sono concluse da poco le prove libere del Gp d’Italia sullo storico circuito di Monza. Il miglior tempo del pomeriggio è stato di Lewis Hamilton in 1.25.290, seguito da Button a +0.038s e da Alonso a +0.058s. Ottimo quarto tempo di Massa a +0.140s, che ha fatto segnare ottimi tempi anche sui long run in vista della gara. A seguire Rosberg a +0.156s e Raikkonen a +0.214s. Al mattino invece il miglior tempo era stato di Michael Schumacher, che nel pomeriggio invece ha accusato qualche problema con il dispositivo DRS e si è piazzato in decima posizione a +0.804s dal leader. Probabile pretattica da parte delle RedBull che si sono ben nascoste in entrambe le sessioni, rimanendo fuori dalla top 10. Bene anche la Lotus, con d’Ambrosio (sostituisce Grosjean squalificato per questo gran premio, ndr) che ha dovuto girare di più rispetto al suo compagno di squadra Raikkonen per ritrovare il feeling con la vettura. Al mattino aveva esordito il cinese Ma Qinc Hua al volante della HRT, rimanendo sotto il 107% della sessione e a meno di due secondi dall’esperto compagno di squadra Pedro De La Rosa: non male come inizio per questo cinese che tornerà al volante di una F1 nelle libere di un gp asiatico.

QUALCHE PROBLEMA PER ALONSO – Il pilota spagnolo al mattino ha accusato a 6 minuti dal termine la rottura del motore: si trattava di una unità a fine ciclo, quindi tutto sotto controllo da parte dei tecnici della Ferrari e nessun problema. Al pomeriggio invece, dopo un problema al freno anteriore sinistro, Alonso è stato costretto a fermarsi a circa 20 minuti dal termine della sessione per un problema meccanico al cambio: anche per questo problema la Ferrari ha confermato, attraverso il suo portavoce Luca Colajanni, che non si trattava di una unità di gara e che quindi Alonso non incorrerà in alcuna penalità sulla griglia di partenza.

LE DICHIARAZIONI DI ALONSO – Lo stesso Fernando Alonso aveva rilasciato ieri queste dichiarazioni: “Non so se riesco a conquistare il campionato senza vincere piu’ gare. Per adesso, la McLaren e’ molto forte e, se vincono tre o quattro gran premi di fila, il nostro vantaggio si azzera. L’obiettivo di questo fine settimana è di fare la gara su Vettel, come abbiamo fatto nei precedenti gran premi su Webber“. Lo spagnolo ha anche aggiunto che si sente al 100% dopo l’incidente di domenica scorsa nel GP del Belgio.

Leo Mastromauro

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *