Matteo De Angelis

Bulgaria-Italia: De Rossi recupera, pronto il blocco Juve

Bulgaria-Italia: De Rossi recupera, pronto il blocco Juve
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Prandelli è intenzionato a schierare il 3-5-2 per la gara di domani sera

COVERCIANO, 6 SETTEMBRE 2012 – Il conto alla rovescia per i Mondiali di Brasile 2014 per la nazionale italiana sta per cominciare in maniera ufficiale. Domani sera a Sofia gli azzurri vice-campioni d’Europa scenderanno in campo contro la Bulgaria nella prima gara valevole per le qualificazione ai prossimi Mondiali sudamericani. Tra scommesse e certezze, vediamo come Cesare Prandelli ha preparato questa sfida.

RECUPERA DE ROSSI – Il dilemma più grande per il tecnico italiano era quello relativo alla presenza o meno di Daniele De Rossi. Ebbene, i dubbi sono stati sciolti: “capitan futuro” ci sarà, e sarà pronto a dare battaglia in questa prima gara di qualificazione ai Mondiali. Il centrocampista della Roma ha brillantemente superato il problema alla caviglia e si è allenato regolarmente con i compagni. Sarà lui dunque a completare il reparto in mezzo al campo insieme a Pirlo Marchisio.

BLOCCO JUVE, OGBONNA DALL’INIZIO – Detto di De Rossi, il resto della squadra è pressoché già definito: saranno ben 7 i giocatori della Juventus che scenderanno in campo fin dal primo minuto nella gara di questa sera. Buffon tra i pali è la certezza, così come il duo difensivo formato da Bonucci Barzagli (Chiellini non è stato convocato a causa dell’infortunio che lo ha tenuto a lungo lontano dai campi da gioco). A centrocampo ci saranno Pirlo e Marchisio, mentre sull’esterno agirà, a sorpresa, Emanuele Giaccherini, mai impiegato dalla Juventus in questa stagione. In attacco spazio a Giovinco che dopo la doppietta all’Udinese è pronto a dimostrare tutto il proprio valore anche in nazionale. A completare il 3-5-2 che Cesare Prandelli schiererà contro la Bulgaria ci saranno Ogbonna in difesa, Maggio come esterno di centrocampo e Osvaldo in attacco.

GLI AVVERSARI – Almeno sulla carta il livello tra le due squadre non è nemmeno lontanamente paragonabile. Prandelli però non si fida degli uomini di Luboslav Penev e chiede attenzione ai suoi: partire con il piede sbagliato potrebbe essere un duro colpo anche dal punto di vista psicologico. La Bulgaria però si presenta alla sfida senza l’uomo chiave Dimitar Berbatov, da poco accasatosi al Fulham. Il tecnico sembra intenzionato a schierare una squadra ben coperta dietro e pronta a sfruttare le ripartenze in contropiede: nel 4-5-1 di Penev ci sarà Mihaylov tra i pali. In difesa scenderanno in campo Y. Minev, V. Minev, Ivanov e Manolev. Folto centrocampo composto da Bodurov, Gadjev, Milanov, Dyakov e Gargorov. In attacco l’unica punta sarà Popov.

a cura di Matteo De Angelis

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *