Luca Guerra

Spiegato il “mal di pancia” di Cristiano Ronaldo

Spiegato il “mal di pancia” di Cristiano Ronaldo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

200 milioni di euro: questa l'offerta dello sceicco Mansour in estate. Gli spagnoli hanno detto di no.

MADRID, 6 SETTEMBRE- Si arricchisce di un nuovo capitolo la “telenovela” di inizio settembre, che sta avendo come protagonisti l’asso portoghese del Real Madrid Cristiano Ronaldo, insoddisfatto della propria situazione alle dipendenze di Josè Mourinho, e il club madrileno. La causa? Stando a quanto riportato dal quotidiano spagnolo “AS”, Dietro il malumore della stella portoghese potrebbe esserci la corte del Manchester City, che in estate avrebbe superato i 180 mln di euro offerti l’anno scorso, offrendo 20 il faraonico ingaggio di 20 milioni all’anno al giocatore. Perez avrebbe detto no, ma lo sceicco Mansour non si sarebbe arreso. E intanto CR7 miete “vittime” sul campo, come in occasione della doppietta al Granada, ma non sorride affatto…

“NON E’ QUESTIONE DI SOLDI”…?- Negli scorsi giorni il campione portoghese, dopo aver dichiarato di “non essere felice” al termine dell’ultima partita di campionato, vinta per 3-0, avevan gettato acqua sul fuoco spiegando che non ne faceva “una questione di soldi”. A chiudere la vicenda era poi giunta la notizia pubblicata dal quotidiano Marca, secondo cui il tecnico del Real Josè Mourinho aveva successivamente chiamato Ronaldo per rassicurarlo e farlo sentire importante all’interno di un gruppo che vede nel numero 7 portoghese la propria stella di diamante, fondamentale per l’assalto alla Champions League che manca da troppi anni a Madrid.

IL PRATO INGLESE E’ PIU’ VERDE…?– Certo, agli addetti ai lavori resta difficile pensare che la “tristezza” di CR7 sia legata a fattori diversi da quello economico: gioca in uno dei club più famosi del mondo, in uno degli stadi migliori al mondo come il “Bernabeu”, con un allenatore vincente come Mourinho ed è reduce dalla vittoria della Liga.  Magari a Madrid ora qualcuno si è pentito di aver detto no a un’offerta da 200 milioni di euro. Che per Cristiano Ronaldo il prato all’inglese sia più verde (come il colore dei soldi d’altronde) di quello spagnolo?..

 

A cura di Luca Guerra

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *