Redazione

Lega Pro, il punto sui campionati dopo la prima giornata

Lega Pro, il punto sui campionati dopo la prima giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ROMA, 4 SETTEMBRE – La Domenica appena lasciata alle spalle ha finalmente decretato l’inizio dei campionati di Lega Pro 2012/2013. Dopo un’estate caratterizzata dalla composizione dei gironi, rimasta in ballo fino all’ultimo a causa dei soliti fallimenti per problemi economici e dei processi legati alla vicenda al calcio scommesse, è giunto il momento di parlare di calcio giocato, l’argomento preferito dai tifosi e dagli appassionati. Vediamo gli aspetti più interessanti espressi dalla prima giornata dei campionati di Prima e Seconda Divisione che promettono, come di consueto, di essere incerti ed appassionanti fino all’ultimo.

PRIMA DIVISIONE – La giornata inaugurale del girone A di Prima Divisione ha subito messo di fronte quelle che sono considerate le favorite per la promozione in serie B, vale a dire Lecce e Cremonese. Il risultato finale ha premiato i pugliesi che si sono imposti per 3 – 2 ma la gara ha dimostrato come le due compagini siano destinate a disputare entrambe un campionato di vertice. I padroni di casa sono partiti subito forte ed hanno chiuso il primo tempo avanti di tre reti. Nella seconda frazione pronta la reazione dei lombardi che hanno subito riaperto il match segnando due goal nei primi minuti ed hanno poi sprecato il rigore del possibile pareggio quando Le Noci si è fatto neutralizzare la conclusione dal dischetto da Benassi. Negli altri incontri spiccano le vittorie esterne delle neopromosse Cuneo ed Entella, quest’ultima addirittura ripescata dalla Seconda Divisione, che hanno espugnato rispettivamente i campi del Treviso e della Tritium e la vittoria del Carpi a Trapani nel secondo big match di giornata che ha messo di fronte due squadre che lo scorso anno hanno disputato i playoff e non fanno mistero di puntare alla promozione in serie B. Nel girone B la vetrina della giornata va al successo del Catanzaro sul Barletta per 4 – 3 in una gara che ha avuto emozioni a non finire con una grande alternanza di risultati. L’affermazione dei calabresi, maturata a nove minuti dalla fine grazie a un’incornata di Cruz, ribadisce le ambizioni dei giallorossi che puntano a bissare la promozione ottenuta lo scorso anno quando sono saliti in Prima Divisione arrivando secondi nel proprio girone alle spalle del Perugia. In questo raggruppamento la sorpresa di giornata la regala proprio il Perugia che batte per 2 – 1 tra le mura amiche il Benevento nel primo “monday night” di questa stagione. In una cornice di pubblico degna di una categoria superiore le due compagini hanno dato vita ad un incontro pieno di emozioni, deciso da Ciofani a 5 minuti dalla fine dopo che pochi minuti prima Altinier aveva riportato il Benevento in parità. Nelle altre partite delude la Nocerina che non riesce a piegare l’Andria impattando per 2 – 2 il confronto casalingo contro i pugliesi mentre Frosinone, Pisa e Viareggio rispettano il pronostico battendo tra le mura amiche rispettivamente Carrarese, Latina e Paganese. Da segnalare in questa prima giornata l’elevato numero di reti segnate e il numeroso pubblico presente in diversi stadi, segno tangibile dell’interesse che suscita la Prima Divisione dato anche dalla presenza di alcune piazze storiche del calcio italiano.

SECONDA DIVISIONE – In Seconda Divisione nel girone A fa scalpore il roboante successo dell’Alessandria sul campo del Fano. I piemontesi hanno espugnato il campo dei marchigiani con un tennistico 6 – 0 e si propongono come una delle compagini più accreditate per il salto di categoria. La sorpresa di giornata la regala il Savona che espugna per 2 – 0 il campo della Pro Patria che da queste prime battute non sembra la compagine brillante ammirata nello scorso campionato di Seconda Divisione. I bustocchi pagano oltre misura l’assenza di Giannone e l’espulsione dopo soli 15 minuti di Cozzolino che lascia i suoi compagni in dieci per quasi tutta la gara. Negli altri confronti da segnalare il successo per 2 – 0 del Renate sul Rimini nel big match della giornata tra due squadre annoverate tra le favorite nei pronostici della vigilia e la netta affermazione del Venezia sul campo del Valle d’Aosta in uno scontro tra due formazioni che lo scorso anno militavano in serie D. Il girone B è stato invece caratterizzato da un numero impressionante di reti, ben 33, che hanno regalato risultati eclatanti tra cui spicca il pareggio per 4 – 4 tra Borgo a Buggiano e Aversa Normanna. Il colpaccio della prima giornata è dell’Aquila che espugna Salerno con il punteggio di 3 – 2. I padroni di casa, in vantaggio per 2 – 0 all’intervallo, hanno subito la rimonta degli ospiti anche grazie ad alcune dubbie decisioni arbitrali che li hanno lasciati in 9 uomini nell’ultimo quarto d’ora, momento in cui gli abruzzesi hanno segnato le due reti che hanno completato il sorpasso. Ottimo il successo per 2 – 1 del Martina sul Foligno che continua nel suo momento negativo culminato con la retrocessione dalla Prima Divisione avvenuta lo scorso anno mentre l’Aprilia domina l’Arzanese prevalendo nettamente per 5 – 1 in un incontro in cui i campani sono crollati nella ripresa lasciando via libera ai padroni di casa.

a cura di Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *