Redazione

Premier League 3a giornata: colpo Arsenal, United e City continuano la loro corsa

Premier League 3a giornata: colpo Arsenal, United e City continuano la loro corsa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il resoconto della terza giornata di Premier League: le vittorie dei colossi di Manchester, il colpaccio Arsenal ad Anfield Road e il Tottenham che non riesce a trovare la vittoria

LONDRA, 3 SETTEMBRE 2012 – Nonostante la “gita” Supercoppa Europea a Montecarlo sia andata nel peggiore dei modi (sconfitta per 4-1 contro l’Atletico Madrid), il Chelsea continua ad essere, dopo 3 giornate, solitaria e a punteggio pieno in vetta alla classifica della Premier League grazie al successo ottenuto sul Reading nell’anticipo del 22 agosto. Importante il successo esterno del Manchester United sul campo di un Southampton arcigno e volenteroso. Il City risponde con una vittoria sul QPR. Tonfo del Liverpool, sconfitto in casa dall’Arsenal, che precipita in fondo alla classifica.

ARSENAL CORSARO, LIVERPOOL IN CRISI – Partiamo proprio dal big match di Anfield Road disputatosi sabato pomeriggo: davvero un Liverpool irriconoscibile, nonostante i tanti nomi altisonanti della squadra della Merseyside: Gerrard, Suarez, Borini, Agger, Reina. Il più pericoloso è stato Sterling che ha colpito il palo, poi nulla più per i padroni di casa. I Gunners hanno messo in campo tutta la grinta necessaria per ottenere il primo successo stagionale dopo i due pareggi con Sunderland e Stoke City. I nuovi acquisti Cazorla e Podolski sono stati gli autori dei due goal vittoria. L’impressione è che l’Arsenal abbia rinforzato abbastanza la squadra e che possa lottare per i piani alti della Premier dopo le corazzate di Manchester. Zero goal subiti in tre gare, un’ottima difesa per ora, meno l’attacco che a Liverpool ha siglato i primi due goal stagionali. Si aspettano test più probanti per capire il livello della squadra. Per il Liverpool al momento è notte fonda.

VAN PERSIE SHOW A SOUTHAMPTON, MA CHE PARTITA! -Van Persie forza 3: il neoacquisto olandese è riuscito a piegare un Southampton strepitoso e mai domo con una tripletta fenomenale (due goal negli ultimi tre minuti) ribaltando il risultato del match. Al St Mary’s i padroni di casa sono andati in vantaggio per ben due volte, prima con Lambert e poi con Schneiderlin, prima di essere raggiunti altrettante volte da Van Persie, mattatore dei Red Devils in giornata davvero no. E quando il pareggio sembrava scontato è arrivata la zampata vincente dell’olandese, già a segno nel match precedente e ora a quota quattro in classifica cannonieri. Buon per lo United, visto che si ritrova senza Rooney, e avere un “sostituto” del genere è davvero tanta roba.

CITY DALLE DUE FACCE, PRIMA IL DOMINIO POI I BRIVIDI – Partita strana all’Etihad Stadium: primo tempo stradominato dagli uomini di Mancini, secondo tempo coi brividi causati dal pareggio di Bobbie Zamora. Nella prima frazione i padroni di casa assediano gli ospiti nella propria area di rigore, costringendo il portiere Faurlin agli straordinari. Rete dopo un quarto d’ora segnata da Tourè su cross di Silva. Oltre ad un quasi riuscito autogoal di Rodwell non c’è altro da aggiungere nel tabellino alla voce azioni pericolose QPR. Nel secondo tempo invece, dopo la traversa di Zabaleta, il pareggio di Zamora gela i padroni di casa per qualche minuto, fino a quando Dzeko non riporta in vantaggio i Citizens. QPR che reagisce con Ji Sung e Zamora ma non riesce a trovare il pareggio. Allo scadere è Tevez a siglare il goal sicurezza. 3-1 finale, City che continua la sua corsa, QPR che sembra un cantiere aperto ma col tempo troverà la quadratura del cerchio dati gli acquisti importanti di Julio Cesar, Bosingwa, Fabio, Park Ji Sung e Granero, oltre ai già presenti Cissè e Wright-Phillips.

SWANSEA FRENATO, SOLITO PAREGGIO TOTTENHAM: TUTTE LE ALTRE SFIDE – Lo Swansea dei miracoli e dell’azionariato popolare non va oltre il pareggio casalingo per 2-2 contro il Sunderland: dopo essere stata sotto per ben due volte, è riuscita a raddrizzare la partita ma senza ribaltare il risultato. Doppietta di Fletcher per gli ospiti, reti di Routledge e del solito Michu (4 reti per lui in Premier) per lo Swansea. Tottenham frenato in casa dal Norwich per 1-1, così come accaduto l’altro sabato con il WBA: vantaggio Spurs con Dembelè nella ripresa, poi il pareggio di Snodgrass, che ha ben figurato durante il corso del match. Tra le altre pareggi di Newcastle e Wigan contro Aston Villa e Stoke (rispettivamente 1-1 e 2-2) ,la vittoria di un buon WBA contro l’Everton (capace di sconfiggere lo United alla prima giornata) e la vittoria netta per 3-0 degli Hammers contro il Fulham.

CLASSIFICA – Chelsea 9; Swansea, WBA, Man.City 7; Man.United, Everton, Aston Villa 6; Arsenal 5; Wigan, Newcastle 4; Fulham, Stoke 3; Sunderland, Tottenham, Norwich 2; Reading, Aston Villa, Liverpool, QPR 1; Southampton 0.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *